6 su 6 Olimpia. Fontecchio: “Nel terzo quarto la svolta”

111

Dopo la delusione contro il CSKA, l’Olimpia Milano è chiamata subito a reagire. Per confermare e continuare la striscia positiva di cinque vittorie consecutive e rispondere ad un Venezia più determinata che mai, sul parquet del Forum: la Grissin Bon Reggio Emilia.

Una partita sulla carta a senso unico anche a causa delle importanti assenze degli ospiti: Butterfield, secondo realizzatore di squadra, Cagnardi, Cervi ed Elonu. La Grissin Bon, dal canto suo, però, vuole giocarsela e passa subito in vantaggio con un succoso parziale di 6-0, interrotto dalla tripla dell’ex Amedeo Della Valle. Affidatasi ai suoi italiani, infatti, l’Olimpia Milano non intende comunque abbassare i ritmi di gioco e conclude il primo tempo sul + 1 (44-43).

I campioni d’Italia, si sa, quando mettono il turbo sono veramente inarrestabili e, vista la quantità di talento a disposizione, è bastato solo qualche minuto della terza frazione per acquisire un corposo vantaggio e guadagnare un parziale di 31 a 13 a 10 minuti dalla fine. A togliere le castagne dal fuoco il solito Mike James a referto con 21 punti, a stupire tutti i tifosi biancorossi un ispirato Simone Fontecchio: 13 punti per il ventiduenne di Pescara. Ultimo quarto in discesa per l’Olimpia Milano che continua il proprio dominio sul proprio parquet. Nel finale punti anche per Kuzminskas (8) e, un Ledo che non ci sta affatto a perdere per la Grissin Bon: 21 punti finali.

È la sua partita, se l’è sentita fin dall’inizio e lo ha dimostrato anche in campo. Ai nostri microfoni Amedeo Della Valle, autore di 11 punti, quattro rimbalzi e tre assist

Buon secondo tempo, il primo non è andato come volevamo e ci aspettavamo: ce la siamo giocata punto a punto. Importante ora è essere rimasti imbattuti in campionato. E riguardo il parziale acquisito nel terzo quarto? Viene da noi. Abbiamo giocato con troppa leggerezza, ce ne siamo accorti e abbiamo subito rimediato

Ha conquistato il Forum a suon di punti. Simone Fontecchio ha fatto vedere che, se in giornata, può dire tranquillamente la sua in campionato. 13 i punti per l’ala abruzzese 

La mia prestazione? Semplicemente ciò che i coach mi hanno chiesto di fare. Oggi il compito era quello di marcare un attaccante molto forte e determinante come Ledo. La partita non è stato semplice. Noi nel terzo quarto abbiamo trovato la svolta

Un capitano. Una garanzia. Andrea Cinciarini entra fin da subito in partita e mette a segno 9 punti. Primo tempo giocato in sordina, come affermavano i due giocatori di Milano prima, ma l’impatto dagli spogliatoi è stato determinante.

Primi due quarti non abbiamo difeso al massimo: primo tempo bene in attacco e non in difesa. Abbiamo cambiato marcia nel terzo quarto. Cos’è successo? Abbiamo condotto bene la partita, abbiamo messo l’acceleratore e trovato così la vittoria.

Sul carro dei sconfitti, dei delusi Federico Mussini, autore di una prestazione di personalità con 8 punti a referto.

Nei primi due quarti siamo stati molti intensi e abbiamo giocato con fiducia. Nel secondo tempo loro hanno alzato l’intensità. Sono un’ottima squadra e l’hanno anche dimostrato a livello europeo. Al contrario, noi abbiamo fatto fatica.  Abbiamo dato il massimo. Il nostro obiettivo? Prepariamo partita dopo partita per continuare a migliorare. Puntiamo a fare il meglio

E Raphael Gaspardo, 13 punti e tre rimbalzi, che spiega i motivi della sconfitta e analizza il terzo quarto, determinante nell’economia dell’intera partita.

Cosa è successo nel terzo quarto? Noi ci aspettavamo una loro accelerata, un loro aumento difensivo nel terzo quarto. Anche perché ad una squadra come Milano, di grande spessore europeo, non poteva andar giù un risultato del genere (44-43 del fine primo tempo). Ci sono mancati alcuni giocatori e non è una scusa ma un dato di fatto. Se poi vogliamo aggiungere la loro folta panchina, le nostre palla perse e ‘qualche bomba matta di Mike James’, il gioco è fatto.

 

Eurosport Player, l’unica piattaforma dove vivere in qualsiasi momento e su qualsiasi device tutte le partite della Lega Basket Serie A e delle tre competizioni europee, è disponibile al prezzo di €49,99 all’anno. Ma non finisce qui: compreso nel prezzo, gli appassionati potranno gustarsi gli altri grandi eventi del canale, tra cui i Grandi Giri e le grandi Classiche di ciclismo, il tennis con le esclusive di Australian Open, Roland Garros e US Open, gli sport motoristici con la 24 Ore di Le Mans e la Formula E e gli sport invernali.

 

 

Mediolanum me genuit, Sidrianum me aluit sed orbis mea domus est. Diplomato presso il Liceo Classico Salvatore Quasimodo, ora matricola dell'Università Cattolica di Milano in Economics and Management. E se la sorte non ti dota del talento dei più grandi cestisti, trova un'alternativa per scendere anche tu in campo: intervistali!