Alessandro Gentile riparte dall’Urania Milano: “Un onore”

399
Gentile
Credit IPA Agency

Uno dei giocatori italiani che inevitabilmente ogni estate attira più attenzione è Alessandro Gentile. Stella cometa del nostro basket, le vette di talento raggiunte negli anni dal figlio di Nando gli hanno portato un’attenzione mediatica che anche oggi, dopo tanti episodi e in una fase completamente diversa della sua carriera, fa sì che in un modo o nell’altro si parli sempre di lui. Quasi ogni estate degli ultimi anni ci siamo ritrovati a chiederci quale sarà la sua prossima squadra, e queste ultime settimane non hanno fatto eccezione. Dopo un’ottima stagione in maglia Givova Scafati, ora è ufficiale: Gentile torna a Milano a 7 anni dall’ultima volta. Non in maglia Olimpia, ma con quella dell’Urania.

A renderlo ufficiale è stato lo stesso giocatore, che ha parlato della sua scelta in un’intervista a La Gazzetta dello Sport. Gentile passerà dalla Serie A alla A2, vivendo la sua seconda esperienza nel campionato dopo la stagione passata ad Udine. Una decisione che Gentile definisce stimolante, sposando un progetto che vuole crescere.

È bello e stimolante. L’Urania è una società che ha dimostrato negli anni di fare i passi giusti per crescere e che vuole continuare a farlo. È una grande gioia e un grande onore avere la responsabilità di aiutarli in questo percorso. Sono molto felice di tornare a Milano, per me una città importante.

Uno degli aspetti più interessanti della vicenda è, appunto, il suo ritorno nella città di Milano. Gentile ha lasciato un ricordo indelebile nel capoluogo lombardo, sponda Olimpia, così come Milano è stata sicuramente un crocevia fondamentale della carriera del giocatore. In questo senso, per Gentile si tratta di un graditissimo ritorno.

Conservo certamente dei bei ricordi. Ci sono stati anche dei momenti difficili, ma quello fa parte della vita. A prescindere da tutto, per me Milano è una seconda casa, offre tante opportunità, mi sono sempre trovato a mio agio e ci sono sempre tornato nel corso degli anni.

Quali saranno gli obiettivi di Gentile e del progetto Urania per questa stagione? L’ex capitano dell’Olimpia darà ovviamente il massimo, ma soprattutto è pronto per fare da chioccia ai giocatori più giovani. La sua esperienza, accumulata in tanti anni di carriera e in alcune delle più importanti squadre europee, sarà una risorsa esclusiva per l’Urania.

Sono sempre me stesso, cerco sempre di essere il più professionale possibile, di allenarmi al meglio e di essere un buon compagno di squadra. Voglio aiutare i più giovani a crescere, ora che questa esperienza l’ho guadagnata. Sono semplicemente concentrato a dare il massimo, come credo di avere sempre fatto.