Alessandro Gentile: una carriera tortuosa che riparte da Udine?

1196

Quello di Alessandro Gentile è un nome che ha fatto, fa e farà sempre discutere. Per via del suo talento, della sua personalità e della sua carriera. Anche oggi, seppure ormai fuori dai riflettori, tutto questo non è cambiato. L’ultimo episodio è rappresentato dai rumors di questa mattina, che vorrebbero il ritorno di Gentile in campo molto vicino. La nuova tappa? Molto probabilmente la APU Udine. Ma procediamo con ordine, riavvolgendo il nastro di una carriera che si può definire quantomeno tortuosa.

La strada del figlio di Nando Gentile inizia nel 2009. Dopo anni nelle giovanili tra Bologna e Treviso, il giovane talento classe 1992 inizia la propria carriera in maglia Benetton. Nella stagione 2010-2011 viene convocato all’All Star-Game, a fine anno viene selezionato come miglior Under-22 della Serie A. Il momento per affacciarsi a un grande palcoscenico è arrivato.

Nel dicembre 2011 Alessandro Gentile firma un contratto con l’Olimpia Milano. È l’inizio di una storia fatta di tanta passione, a tratti forse anche troppa, che porta poi la relazione a bruciarsi sul più bello. Gentile in maglia Armani si afferma come una stella nascente nel panorama italiano, tanto che prima della stagione 2013-14 diventa il più giovane capitano di sempre nella storia delle scarpette rosse. Proprio quei mesi sanciscono la sua consacrazione definitiva. Il 26 giugno 2014 viene draftato in NBA dai Minnesota Timberwolves, che cedono i suoi diritti agli Houston Rockets. Il giorno dopo riporta l’Olimpia sul tetto d’Italia, riconquistando lo scudetto dopo 18 anni e venendo premiato come miglior giocatore delle finali contro la Montepaschi Siena.

Questo momento è uno dei picchi più importanti nella carriera di Gentile, che in quello e nell’anno dopo raggiunge un grado di consapevolezza mai più visto. Nonostante la squadra non sia di alto livello in Europa, il figlio di Nando dimostra di poter essere uno dei migliori giocatori della competizione e di poter dire anche la propria in NBA. Proprio questa voglia di America, tuttavia, sarà l’inizio del tracollo.

La panchina di Milano passa a Repesa, che conquista un altro scudetto, ma il ruolo di Gentile inizia ad essere ridimensionato anche a causa di un infortunio. Nell’estate del 2015 l’ala dichiara di voler giocare in NBA con gli Houston Rockets, ma il trasferimento non si concretizza. Gentile esprime il proprio malcontento per il mancato approdo negli Stati Uniti e la società decide di revocargli la fascia da capitano. Il 5 dicembre si chiude il matrimonio con l’Olimpia e niente sarà più come prima.

Subito dopo Gentile inizia la propria esperienza al Panathinaikos, ma nel marzo 2017 arriva la risoluzione del contratto con il club greco dopo delle settimane non propriamente idilliache. Ad Aprile firma un contratto con l’Hapoel Gerusalemme e nella stagione successiva decide di tornare in Italia, alla Virtus Bologna. La sua esperienza tuttavia non risulta positiva, venendo macchiata da una rissa in campo che gli costa tre giornate di squalifica.

Nell’estate 2018, Gentile viene definitivamente tagliato dagli Houston Rockets. Per la nuova stagione, l’ex Armani firma con l’Estudiantes in Spagna. Anche qui Gentile non lascia il segno, in alcuni mesi caratterizzati dall’ennesimo infortunio. Nella stagione 2019-20 gioca con l’Aquila Trento, ma a fine anno rescinde consensualmente il contratto. Firma nuovamente con l’Estudiantes, prima per tre mesi poi fino a fine stagione.

Il 25 giugno 2021 ecco l’ennesimo ritorno in Italia. Questa volta la tappa scelta è l’Openjobmetis Varese. La stagione lombarda però inizia malissimo, la società licenzia coach Vertemati e lo sostituisce con Johan Roijakkers. Il rapporto con l’olandese non è positivo e tra i due scoppia un litigio. Il 27 Gennaio Gentile rescinde con Varese e firma con l’Happy Casa Brindisi. Anche in questo caso, tuttavia, il figlio di Nando non lascia il segno. A differenza di quanto accaduto a Varese non viene messo al centro del progetto, partendo addirittura dalla panchina. Gentile però non sembra riuscire a calarsi nel contesto e la Stella del Sud non rinnova il suo contratto.

 

Durante la scorsa estate, Gentile subisce un incidente casalingo e quindi non trova un nuovo contratto. Ora l’ex Milano sembra aver recuperato dall’infortunio ed è aggregato agli allenamenti con l’APU Udine, con cui però non ha ancora trovato un accordo. La società di A2 sembra comunque la maggior indiziata per il suo ritorno in campo, ma staremo a vedere. Con Alessandro Gentile le sorprese non finiscono mai.