Gli altri Italians in NCAA: Lever, Anumba e Caruso

704
Lever Anumba Caruso
Fonte: sito Grand Canyon University

Tra gli Italiani in NCAA non ci sono solo gli attesissimi talenti Mannion e Moretti, dal mondo delle Mid-major (le conference “meno in vista”) provengono tante “gemme nascoste”, tra le quali possiamo annoverare anche i nostri Lever, Anumba e Caruso.

Alessandro Lever (GCU, 208cm, 102kg)

Per descrivere il lungo Bolzanino potremmo utilizzare la definizione di “unicorno”. Lever infatti è un giocatore a cui piace allargare il campo e tirare dall’arco con ottime percentuali, quest’anno 38.3 FG3%. Ottimo in situazioni di pick and pop è in grado di concludere dalla media e lunga distanza. Non è un atleta incredibile ed anche per questo motivo il pick and roll non è la situazione che predilige ma può comunque rollare al ferro per schiacciare o anticipare il difensore e concludere con un floater. Ha mani davvero morbide, tecnica e gioco in post, attira i raddoppi ed è anche un buon assist-man. Offesivamente è un gran talento, è il top scorer di Grand Canyon University e quest’anno ha perso peso guadagnando in mobilità e rendendosi pericoloso non solo spalle a canestro ma anche dal palleggio.La difesa rimane il suo tallone d’Achille perché non è rapidissimo anche se quest’anno è decisamente migliorato. Oltre a sfruttare il fisico nei mismatch in post ora grazie a quei chili in meno può anche difendere con maggiore efficacia sui piccoli.

Medie stagione ’19/’20: 15.7 punti 6 rimbalzi 2.2 assist 21.7 PER

 

Visto il periodo senza basket giocato un consiglio per i più curiosi, trovate tutte le partite di GCU sul canale YouTube della squadra: assolutamente da non perdere i flash mob e i balli dei tifosi Lopes che sono tra i più folli che potete trovare in tutta l’NCAA!

 

Fonte: sito Winthrop University

Michael Anumba (Winthrop, 193cm, 99kg)

L’ex Reggio Emilia (così come Lever) è al suo secondo anno a Winthrop, squadra che aveva staccato il biglietto per la march madness prima che l’emergenza coronavirus boccasse tutto. Anumba è un ottimo difensore con braccia lunghe e che lotta su ogni pallone. Ha un “telaio” notevole, è un buon rimbalzista ed è molto intelligente. Nella fase offensiva può attaccare il ferro sfruttando il fisico ma è il tiro la specialità della casa: quest’anno un ottimo 42.6% dalla lunga distanza. Non si tratta di un giocatore particolarmente appariscente ma il suo contributo è preziosissimo ed è una pedina fondamentale nello scacchiere di Winthrop.

Medie stagione ’19/’20:  6.8 punti 4 rimbalzi 0.8 rubate 13.6 PER

Fonte: Sito Santa Clara University

Guglielmo Caruso (Santa Clara, 211cm, 95kg)

Il lungo Napoletano viene da un’annata decisamente positiva a Santa Clara, dove nonostante un minutaggio leggermente inferiore rispetto allo scorso anno ha migliorato ogni singola voce statistica che lo riguarda. Caruso ha un buon gioco in post che ha affinato quest’anno e un semigancio molto efficace. Altra arma importante del suo arsenale offensivo è il pick and roll perché è piuttosto rapido nel rollare. Ha un ampio range di tiro ed anche se si prende solo 0.7 triple a partita ha un sorprendente 46.2 FG3%. In difesa è un ottimo stoppatore con un buon timing. Non è un rimbalzista incredibile e l’impressione è che debba metter su qualche altro chilo per poter giocare da 5 tra i professionisti.

Medie stagione ’19/’20:  9.7 punti 4.4 rimbalzi 1 stoppata 24.7 PER

 

Statistiche e misure dei giocatori prese da Sports Reference.