Analytics: i numeri che non sapete di una folle Eurolega!

180
analytics

Quanto è avvincente, incerta e a tratti anche schizofrenica l’Eurolega di quest’anno? Possiamo dire molto, ma è anche questo che la rende un grande spettacolo. Dopo il doppio turno di cui abbiamo parlato nella nostra video chat in collaborazione con Eurodevotion, siamo andati ad analizzare un po’ di analytics chiave grazie a Instat che ci fornisce una chiave di lettura per andare oltre le statistiche classiche.

Difesa

C’è tanto equilibrio dal punto di vista difensivo, perché senza quello è impensabile vincere delle partite di Eurolega. Le due eccezioni che ci mostrano queste analytics parlano di un Barcellona testa e spalle sopra tutti per efficienza difensiva con soli 100.59 punti per 100 possessi concessi, mentre dall’altra parte il Khimki imbarazzante di questa stagione recita 120.97. Tutto le altre son molto vicine alla media di 109.16 della lega. Discorso analogo per le percentuali concesse, dove il Barcellona domina con il 42.8, ma anche in questo caso le differenze sono dettagli. Suona strano invece vedere l’Olimpia nel bottom 5 delle percentuali concesse da tre punti, vista la qualità delle rotazioni sul perimetro, dove invece eccelle il Bayern Monaco.

Analytics

Per quanto riguarda invece la difesa “passiva” l’Efes è quella che concede meno punti dalle proprie palle perse, mentre l’Olympiacos che si nutre delle palle perse altrui, è quella che ne concede anche di più. Buona la posizione dell’Olimpia con solo 11.50 concessi, ma anche nella media per i punti in vernice concessi nonostante la taglia, sebbene ceda qualcosa nei punti da seconda opportunità essendo terzultima, cosa che il Bayern invece fa molto bene presidiando l’area.