Andrea Cinciarini: il quintetto dei migliori “underrated”

364
Cinciarini

Settimana scorsa abbiamo avuto la possibilità di scambiare quattro chiacchiere con quello che è, a oggi, il miglior playmaker del campionato italiano Andrea Cinciarini.
Con lui abbiamo ripercorso le tante tappe della sua carriera tra aneddoti, curiosità e racconti in prima persona.
Come abbiamo fatto con Daniel Hackett, nel finale lo abbiamo coinvolto in un gioco, ovvero quello di stilare il suo quintetto di “sottovalutati” con cui ha giocato durante la sua carriera. Cinciarini ha dovuto elencare i cinque giocatori più forti sotto il livello di stelle e questo è stato il quintetto:

Kiwane Garris: giocatore fenomenale con cui ho giocato a Montegranaro.

Manuchar Markoishvili: una guardia che sapeva fare tutto, nominato per ultimo nel quintetto ma di grande qualità ai suoi tempi di Cantù.

Krunoslav Simon: va bene anche se è, per me, un top player?

Rakim Sanders: nonostante si sia un po’ perso per strada era un giocatore clamoroso

Sharrod Ford: ai tempi di Montegranaro era un centro di enorme qualità.

Questo è il quintetto “tier 2” che Cincia ha scelto da guidare alla vittoria. Siamo certi che gli consiglierà la crioterapia per il recupero e sessioni extra di individuali.
Presto sui nostri social troverete la sfida tra questo quintetto e quello di Hackett, deciderete qual è il migliore.