Andrea Trinchieri: “A Kaunas si respira pallacanestro”

82
Andrea Trinchieri
Trinchieri's Way

Nel corso del bellissimo documentario-intervista realizzato da La Giornata Tipo “Trinchieri’s Way”, Andrea Trinchieri ha parlato di come si vive a Kaunas e della sua esperienza come allenatore in Lituania.

“Se uno vuole fare l’allenatore, Kaunas è un posto straordinario. Ho vissuto cosa vuol dire per i lituani la pallacanestro, perché credo di essere quello che in Italia ne ha allenati di più.”

Sul basket in Lituania

“Qui è uno stile di vita, è religione. Tutto è focalizzato sulla pallacanestro: se in qualsiasi bar c’è una televisione, è sulla pallacanestro. A Kaunas c’è anche il museo del basket. Quando sei per strada, tutti ti riconoscono e sanno chi sei.”

Sullo Zalgiris

“Se uno vuole fare l’allenatore, lo Zalgiris è un posto straordinario con una struttura estremamente verticale. L’allenatore ha un ruolo molto chiaro, non ci sono fronzoli. Magari non hai le cose lussuose, ma c’è tutto quello che serve per allenarsi al meglio.”

Sul giocare a Kaunas

” So che giocare alla Zalgirio Arena renderà la mia squadra del 20-30% migliore, proprio perché c’è connessione con la gente. E voglio rendere orgogliosa questa gente della sua squadra: chiedo sempre ai ragazzi di andare oltre il limite a livello di energia e desiderio. Il tipo di atmosfera che c’è per le gare di EuroLeague è un qualcosa che è difficile descrivere.”

Sulle strutture dello Zalgiris

“I viaggi sono tutti in charter, hai a disposizione uno spazio vitale del club dove c’è tutto. Il campo è a 10 metri dallo spogliatoio, la SPA, la parte di recovery è tutto nell’arco di 3 metri. Quando vai a lavorare devi passare dalla palestra e quindi crei abitudine.”

Stefano Sanaldi
Quello con la palla a spicchi è stato amore a prima vista. Una volta appese le scarpe al chiodo, ho deciso di allenare le nuove generazioni per rimanere in questo fantastico mondo. E poter scrivere di pallacanestro è un piacere e un onore.