Aquila Basket Trento, Quinn Ellis la vince sulla sirena, le pagelle

1078 giorni dopo, quasi 3 anni l’Aquila Basket Trento torna a vincere in trasferta in EuroCup. L’ultima vittoria era arrivata sul campo del Promitheas Patras l’11/11/2020. Parte forte il Lietkabelis che con Orelik strappa il primo break di 12-4. Trento si rifà sotto e al 10′ pareggia sul 17-17. Nel secondo quarto prova a allungare l’Aquila toccando anche il +6 ma rientra il Lietkabelis e il primo tempo si chiude con 43-44. Un’ottimo finale di terzo quarto con i canestri di Conti permettono all’Aquila di allungare fino al 64-71 del 30′ minuto. I bianconeri di coach Galbiati giocano un’ottima pallacanestro offensiva con raggiungono il massimo vantaggio sul 70-81. La tripla di Quinn Ellis a 4:28 dalla sirena porta Trento sul 81-91 ma poi i lituani cambiano su tutto e Trento non trova più il canestro. Orelik porta in vantaggio il Lietkabelis a 4 secondi dalla fine, ma per l’Aquila ci pensa uno stratosferico Quinn Ellis che segna un floater a 0.4 dalla fine, che chiude il digiuno trentino. Trento vince 92-93 con una bellissima prova corale da 25 assist e vince nonostante un ottimo 58% da 3 punti dei lituani.

Lietkabelis Panevezys

Lelevicius 5: Partita nell’ombra nonostante non faccia danni.

Sabecki 6: Perde qualche pallone di troppo ma segna quando alza la mano.

Stunkys: N.E.

Lipkevicius 7: Segna una tripla importantissima per riaprire la partita nel quarto quarto. 13 punti 5 rimbalzi e 3/3 al tiro.

Salavinskas S.V.: Gioca 7 minuti senza farsi vedere granché.

Maldunas 6: Partita solida per il lungo lituano, soffre però l’atletismo di Biligha e Cooke Jr.

Varnas 5: 18 minuti dove colleziona 4 punti facendo una gran fatica in difesa.

Orelik 7: Il go to guy del Lietkabelis si fa trovare pronto. Parte fortissimo e chiude molto bene, l’1/2 in lunetta a 4 secondi dalla fine, per l’ex Reyer Venezia peserà tantissimo. Conta 20 punti il suo tabellino finale.

Popovic 7: Rolla molto bene e raccoglie ben 4 rimbalzi offensivi con 14 punti nei 14 minuti. Dal post basso è bravissimo a trovare i compagni di squadra sul perimetro.

Hadzibegovic 5.5: Il classe 99 non figura anzi, 6 punti per lui.

Valinskas: N.E.

Sirvydis 7: Giovane interessantissimo, infatti il classe 2000 è una guardia da 204 cm. Oltre alle doti di realizzatore, 20 punti è molto bravo a passare la palla, trovando tiri aperti per i compagni di squadra.

Dolomiti Energia Trentino

Ellis 9: MVP! Oltre al canestro della vittoria, il giovane inglese trova la prima doppia doppia in Europa da ben 13 punti e 10 assist senza perdere palloni. Continua a impressionare il suo rapidissimo tempo di adattamento dalla A2 in LBA e EuroCup.

Stephens 7: Oltre a difendere forte si fa trovare prontissimo in attacco. Segna la sua prima (e seconda) tripla stagionale. 12 punti.

Hubb 7: Sbaglia dei tiri comodi nel finale e in generale sparacchia, però è un fattore con i suoi 7 assist.

Alviti 7: Cinico. Continua ad aumentare la sua fiducia dopo l’ottima prova a Varese. Gli vengono fischiati 4 falli, 2 di questi molto dubbi.

Conti 7.5: Il nativo di Trento domina il finale di terzo quarto con 7 punti in fila. Segna anche una tripla nel quarto quarto ma poi si perde un taglio e viene panchinato.

Forray 6: Solo 8 minuti sul parquet dove mette l’anima con un ottima energia. Con lui in campo +9 di +/-.

Cooke Jr 7: Continua a togliere i dubbi che c’erano a inizio stagione sul suo arrivo da parte di una buona parte dei tifosi dell’Aquila. Chiude 2 alley-oop spettacolari e con 7 punti.

Udom 6.5: Commette qualche fallo di troppo ma segna una tripla importantissima nel quarto quarto, oltre ad un’altra schiacciata in alley-oop.

Biligha 7: Va molto bene a rimbalzo d’attacco e porta a casa 13 punti in 22 minuti.

Ladurner: N.E.

Grazulis 6: Il Lietkabelis fa di tutto per non fargli toccare la palla, per lui non ci sono problemi, fa il lavoro sporco e aiuta molto l’Aquila a vincere.