Bertram Tortona, il pagellone di fine stagione

1098
Tortona
Bertram Derthona Tortona (Credits IPA Agency)

Analizziamo oggi la stagione della Bertram Derthona Tortona, che dopo un inizio travagliato che ha visto molti volti cambiare, sia giocatori che allenatore, si conclude con la sconfitta in gara 5 alla Segafredo Arena contro i vice-campioni d’Italia della Virtus Bologna. Stagione che comunque non ha mantenuto le aspettative di inizio stagione, che la davano come terza/quarta forza del campionato insieme a Venezia.

Pagellone

Zerini 6,5: come lungo di riserva garantisce solidità sia in difesa che a rimbalzo. In più di un’occasione ha fatto una figura migliore rispetto al duo Radosevic-Thomas.

Noua 4,5: arrivato per sostituire Mike Daum, in sei partite non riesce a trovare la chimica con l’ambiente e, ad eccezione della prima partita contro Pistoia, colleziona prestazioni disastrose.

Ross 7: anche lui arrivato a stagione in corsa dal Buducnost, gli viene riservato un minutaggio inferiore a quello della scorsa stagione a Varese, ma nonostante questo il prodotto di Pepperdine entra in silenzio nel gioco di Tortona, prendendo sin dal primo giorno le redini della squadra, alzando il ritmo di gioco esaltando così le sue qualità. Nella serie playoff non brilla e fa mancare il suo apporto realizzativo.

Dowe 6,5: nel periodo di coach Ramondino è stato lo specchio della squadra, molto in difficoltà nelle sconfitte e traghettatore decisivo nelle vittorie. Estremamente discontinuo per tutta la stagione.