Brescia dice addio all’Eurocup, Diana “Mi vergogno”

116
Svanisce il sogno europeo in quella che era una vera e propria sfida da win or go home per conquistare l’ultimo posto disponibile per le Top 16.
Brescia parte forte cercando la conclusione nei primi secondi dell’azione, Ulm prende subito le misure trovando punti facili da un ottimo Evans e in un amen trova un vantaggio considerevole, il primo quarto si conclude 17-28.
Diana prova a mescolare le carte ruotando quasi tutti i suoi uomini a disposizione ma il Ratiopharm non sbaglia un colpo attaccando con ottime spaziature e costruendo sempre buoni tiri. La leonessa continua a litigare con il canestro e sembra non capirci niente, a metà del secondo quarto gli ospiti scavano un solco importante raggiungendo anche un  massimo vantaggio di 24 punti. Nel finale della seconda frazione di gioco il pubblico si riaccende grazie ad una stoppata di Beverly e ad un paio di triple dei bianco blu. Si va all’intervallo sul 35-51.
Il secondo tempo procede su toni simili al primo, ovvero con Ulm che attacca alla perfezione e Brescia che continua a faticare ed è costretta ad inseguire. I padroni di casa pagano la prestazione opaca dei suoi leader carismatici Moss e Vitali e si affidano al talento di Hamilton che ha fatto pentole e coperchi durante tutta la partita. Il terzo quarto si conclude 57-73. Nell’ultima frazione di gioco è sempre Ulm a condurre la partita e i “timidi sforzi” della leonessa non sortiscono gli effetti desiderati. Nel finale non c’è storia, Ulm batte meritatamente  Brescia 80-97. Miglior marcatore della leonessa Hamilton con 30 punti, 18 per Cunningham. Per Ulm 23 punti per Miller, 17 per l’MVP Evans e 16 per Akpinar.
Finale surreale con i tifosi che contestano la squadra e i giocatori di Brescia che non si presentano nella mix zone per le interviste post-partita.
La società nella notte comunica attraverso una nota che sia Allen che Mika sono sul mercato, che la squadra è in silenzio stampa ed in ritiro a tempo indeterminato.

Thorsten Leibenath allenatore di Ulm:
Sono molto felice per come ha giocato la nostra squadra, è rimasta focalizzata nel piano partita, Brescia è una squadra molto talentosa ma la nostra difesa è stata eccellente e abbiamo attaccato da grande squadra, sono davvero contento per aver raggiunto le Top 16.
 Faccio i miei complimenti al pubblico di Brescia per aver sostenuto la squadra per 40 minuti anche sul -20 e per aver applaudito i nostri giocatori a fine gara, hanno dimostrato un grande fair play.
Un lapidario Andrea Diana:
Mi vergogno di essere qui a commentare una partita del genere, non ho niente da dire.