Brindisi cade anche in Estonia, in casa del Kalev/Cramo: le pagelle

Brindisi non si sblocca e perde anche in casa degli estoni del Kalev/Cramo. A guidare Brindisi, dopo l’esonero di Fabio Corbani, c’è Marco Esposito. Per la prima volta nella storia del basket brindisino, un allenatore nativo di Brindisi, ha diretto la prima squadra per una partita ufficiale, tra l’altro in una competizione europea. Finisce 76-70

Basketball Club Kalev/Cramo

Jurkatamm 5: non proprio una prestazione brillante, fatica a trovare il canestro e tira con 3/8 dal campo per 25 minuti di gioco.

Kurbas: sv

Toom: bene soprattutto nella metà difensiva, dà il suo contributo in attacco con 11 punti segnati.

Bockler: ne

Kirves 7+: disputa una buona gara e si fa valere sotto le plance, i lunghi avversari non riescono a difenderlo sotto canestro e segna 14 punti.

Hermet 8: doppia doppia da 11 punti e 11 rimbalzi presi, domina sotto le plance.

Nurger 4,5: trova poco spazio sul parquet, appena 12 minuti dove mette a segno solo 4 punti.

Dorbek 4: commette troppi errori, soprattutto nella fase offensiva.

Mathis: sv

Kitsing: sv

Suarez 5,5: si prende pochissime responsabilità di tiro (1/3 dal campo), è più presente in difesa.

Kovliar 8,5: uno dei protagonisti del match, è una spina nel fianco per Brindisi. Fa molto bene in cabina di regia (9 assist) si prende ben 17 tiri e realizza 21 punti per una fantastica partita con doppia doppia.

Happy Casa Brindisi

Morris 4: si ritrova costretto a fare il playmaker della squadra e fatica parecchio a far girare la squadra. Troppe forzature e palloni persi in fase di gestione, in oltre 30 minuti di gioco segna appena 9 punti (di cui 4 dalla lunetta).

Mitchell: sv

Sneed 6,5: quando ha il pallone tra le mani punta dritto verso il canestro senza giocare con la squadra. Si sveglia nell’ultimo quarto e mette dentro 8 punti di fila ma ormai è troppo tardi. Chiude con 15 punti e 4 rimbalzi.

Laszewski 7+: molto meglio rispetto alle gare precedenti. Dà un buon contributo dal punto di vista offensivo e chiude con una doppia doppia da 10 punti e 11 rimbalzi (di cui 10 difensivi).

Riismaa 4+: prende troppi tiri dall’arco dei tre punti (1/6 da 3). Serata decisamente no.

Seck: ne

Lombardi 4: solo 2 punti segnati in appena 8 minuti di gioco.

Johnson 6-: distratto e lento nei movimenti difensivi, da migliorare molto la difesa perché è quasi inesistente. Fatica ad entrare in partita, trova più confidenza con il canestro nella seconda metà di gara e chiude con 13 punti.

Bayehe 4: alla squadra è mancato molto il suo contributo in entrambe le metà del campo. Solo 2 punti e poco altro in oltre 20 minuti di gioco.

Kyzlink 7: il coach lo schiera nel quintetto di partenza e gioca un primo tempo da protagonista per Brindisi. È presente in tutte le zone del campo e trova buone soluzioni. Resta sul parquet per oltre 33 minuti e chiude con 14 punti segnati.