Brindisi sconfigge Treviso e tutti gli ex, che non brillano: le pagelle

518
Brindisi
Xavier Sneed (Happy Casa Brindisi)

Amaro ritorno nel PalaPentassuglia per gli ex Brindisi. La squadra pugliese domina nel secondo tempo, si chiude bene in difesa e Treviso viene asfaltata. Vittoria più che fondamentale per l’Happy Casa che continua a sperare nella salvezza. Finisce 93-75

Happy Casa Brindisi

Morris 6-: non brilla ma segna due triple importanti per allungare il punteggio finale.

Malaventura: ne

Laquintana 5,5: trova spazio in campo per 6 minuti nei quali commette ben 4 falli, ma riesce a segnare anche 5 punti.

Sneed 8,5: sfiora la doppia doppia con i suoi 19 punti seganti e 9 rimbalzi recuperati. Lotta come un leone, ci mette tanta grinta ed è letale sia in attacco che in difesa. La difesa avversaria non riesce a contenerlo.

Laszewski 6,5: si fa sentire sotto canestro con 7 rimbalzi recuperati. In fase offensiva si prende poche responsabilità ma nel suo piccolo dà un buon contributo alla squadra.

Smith 4,5: si mangia delle ottime occasioni per fare canestro e fatica a mettersi in mostra. 13 minuti e 4 punti per lui.

Seck: ne

Lombardi 5,5: si spende tanto in difesa e recupera anche 6 rimbalzi. È assente però in fase offensiva.

Bartley 8+: si scatena dall’arco dei tre punti e solo nel primo quarto mette a segno 13 punti. Disputa un’ottima prestazione a livello offensivo e spezza le gambe alla difesa di Treviso. Chiude con 25 punti ed è l’MVP della gara.

Riismaa: sv

Bayehe 6+: ha qualche problema con i falli ed è costretto a vedere il finale di gara dalla panchina. Sotto canestro soffre la fisicità dei lunghi avversari. Recupera appena 3 rimbalzi e mette a segno 10 punti.

Washington 7: fatica a trovare il canestro (4/13 al tiro) ma in compenso fa segnare i compagni (7 assist) e mette in ritmo la squadra.

Nutribullet Treviso

Bowman 5: fatica a trovare il canestro e tira poco e male dall’arco (1/4), grande merito anche della difesa brindisina che gli concede pochissimo spazio. Gioca 30 minuti e segna 13 punti, di cui 6 dalla lunetta.

Zanelli 5: partita complicata per l’ex capitano brindisino. Segna tre triple e niente altro.

Harrison 4: serata negativa per l’altro ex Brindisi. Polveri bagnate al tiro (2/12) e un pallone regalato in mano agli avversari. Segna appena 5 punti.

Torresani: ne

Faggian 4,5: trova spazio in campo per 9 minuti nei quali segna un canestro e niente altro.

Robinson 5: manca il suo apporto in campo, sembra svegliarsi nella seconda metà di gioco ma in realtà non ha mai inciso nel match. 7 punti in 22 minuti e poco altro.

Scandiuzzi: ne

Mezzanotte 4: serata negativa per l’ennesimo ex Brindisi della serata, non si vede praticamente mai. Segna solo 2 punti dalla lunetta e niente altro.

Allen 7+: è l’unico che in questa partita riesce ad incidere in maniera concreta, oltre Bowman è l’unico giocatore di Treviso in doppia cifra. È molto preciso al tiro, fa molto male a Brindisi con le sue triple e chiude con 20 punti.

Camara 6: avrebbe meritato molto più spazio viste le pessime prestazioni dei compagni. In 5 minuti segna 4 punti e recupera altrettanti rimbalzi.

Olisevicius 4,5: tanti errori commessi in fase offensiva, tiri sbagliati e palloni persi. Non riesce ad entrare effettivamente in partita, segna 4 punti in 28 minuti.

Paulicap 5,5: non si esprime al meglio e anche sotto le plance non dà il suo solito contributo. Lotta parecchio con il ferro e chiude con 9 punti.

Stefano Marinaro
Nato a Brindisi il 16/07/2002. Fin da bambino coltivo la mia passione per la scrittura e per il basket. Il mio sogno è unire queste due passioni e trasformarle nel mio futuro lavoro. Sono un tifoso accanito della New Basket Brindisi e laureato in Scienze della comunicazione (indirizzo giornalismo, relazioni pubbliche e digital media).