Ceci’s week: la stricia di 11 triple e l’infortunio alla caviglia

185

Settimana corta per le Lynx, con sole due partite, la prima persa contro le Chicago Sky e la seconda vinta contro le Indiana Fever, nella rivincita della pessima partita di settimana scorsa. Contro le Sky, squadra da 30-40% di vittorie, Minnesota è sembrata una squadra emotivamente piuttosto piatta, in difficoltà nella fase difensiva, quasi sempre in ritardo sui movimenti delle avversarie e non incisiva offensivamente nonostante una confortante prestazione di Maya Moore.

Ancora più corta la settimana di Cecilia Zandalasini composta da una sola partita e da un riposo, pare precauzionale dopo un leggero infortunio

Sabato 7 luglio @ Chicago Sky  8 punti con 2-6 da 2, 1-2 da 3 e 1-1 ai liberi 1 assist e 3 rimbalzi in 18 minuti

Contro le Sky, Zandalasini entra, come ormai di consueto, dopo la metà del primo quarto, in un momento di difficoltà per la squadra e prova subito a cambiare la partita affrontandola con aggressività, attaccando anche da palleggio aperto in contropiede e portando il solito contributo alla difesa.

Rubata, transizione spinta in palleggio e assist in angolo per il piazzato.

Cinque sono i tiri tentati da Cecilia in questi primi 7 minuti e mezzo di impiego, tutti presi correttamente, due di questi a bersaglio, una tripla su scarico in transizione, che porta ad 11 le partite consecutive di Zandalasini con almeno un tiro da tre segnato, e un tiro da sotto su rimessa dal fondo, dopo aver portato un blocco ed eseguito un’ottima lettura del posizionamento difensivo.

Ecco i primi cinque punti, consecutivi, della partita. Tripla in transizione e lettura senza palla.

L’italiana ritorna poi a metà terzo quarto per altri cinque minuti di impiego, mentre la partita lentamente sta prendendo la via di Chicago. Ancora è spesso lei, soprattutto da rimbalzo difensivo a spingere la transizione e a provare a dare una scossa alla partita quando, sul finale del quarto, segna in palleggio arresto e tiro subendo anche il fallo, ma sono solo i punti del -8. Cecilia vede tutta la prima metà dell’ultimo quarto dalla panchina e poi viene rimessa in campo sul -9 mentre si vanno spegnendo le ultime speranze per le Lynx. A un minuto dalla fine, a partita ormai ampiamente conclusa, mentre Zandalasini difende sulla palleggiatrice di un pick and roll accade un evento difficile da individuare con precisione, si allunga per toccare la palla, ginocchio e caviglia hanno una leggera torsione e Cecilia uscirà zoppicante dal campo.

Nella partita successiva, quattro giorni dopo contro Indiana il suo impiego era valutato come “questionable” ma poi, come anche Rebekkah Brunson, lei “doubtful”, non sono state schierate in campo. Il problema sembra però già rientrato, dato che l’azzurra stanotte è scesa di nuovo in campo. La sua prestazione sarà oggetto con le altre della settimana della prossima puntata di Ceci’s week.