Craft: “Facciamo sempre schifo nel terzo quarto”

176
Craft in difesa (Foto Aquila Basket)

Un terzo quarto da incubo dopo un primo tempo comodamente in vantaggio. Il 31 a 8 del Buducnost Voli ha affossato l’Aquila Basket Trento in casa. Una sconfitta (69-76) pesante contro l’ultima in classifica nel girone di Eurocup, due punti che apparivano scontati per i bianconeri che invece ora si sono molto complicati la vita in chiave qualificazione.

Aaron Craft è come sempre il leader del team e non si risparmia neanche a parole.

E’ davvero dura digerire questa sconfitta. Ci hanno uccisi nel terzo quarto. Guardando le statistiche non saprei dire cosa non ha funzionato, mi piacerebbe capirlo. Ogni volta facciamo schifo nel terzo quarto.

Troppe palle perse?

Si 15 sono molte, ma la difesa è il problema. Abbiamo concesso 31 punti. Soffriamo i lunghi avversari? Non credo, è un problema collettivo. La difesa di squadra non sta funzionando.

Qualificazione possibile?

Abbiamo ancora tre gare per qualificarci, tutto è ancora nelle nostre mani. Abbiamo ovviamente due partite dure fuori casa ma dobbiamo provarci. Meglio essere positivi che negativi!

Molto contrariato anche il centro trentino Justin Knox.

Abbiamo avuto un calo di concentrazione permettendo al Buducnost di tornare in partita nel secondo tempo. Dobbiamo giocare al massimo 40 minuti per vincere. Non siamo mai riusciti a fermarli difensivamente nel terzo quarto. Dobbiamo lavorare meglio contro i lunghi, è un nostro obbiettivo. Non è in pericolo la qualificazione, abbiamo ancora ottime possibilità.