CSKA Mosca: James sospeso per la terza volta in stagione, e ora?

165
James

Come dice il proverbio…non c’è due senza tre!
Ne avevamo già parlato sabato della discussione tra coach Dimitris Itoudis e Mike James durante la partita contro l’Unics. Un pò “singolarmente” il club aveva parlato di problemi intestinali per il non rientro della guardia americana nel secondo tempo, ma il linguaggio del corpo di Dimstris Itoudis non sembrava atto a somministrare Maalox o Dissenten al giocatore, quando a mandarlo dove il comunicato avrebbe poi rivelato.
La situazione è rimasta sopita in questi giorni e oggi è arrivato il verdetto, riportato dalla società moscovita.

La decisione è di Dimitris Itoudis e Mike James è stato sospeso questa volta a tempo indeterminato, anche se la versione ufficiale è “next games”. Alla vigilia di un doppio turno di Eurolega piuttosto cruciale per tanti motivi, avere l’ennesimo terremoto interno non fa per nulla bene. Ma le parole di Itoudis in conferenza stampa erano state chiare:

Sapete chi sono, come sono e cosa rappresento.

Il CSKA non fa prigionieri, questo gliene va dato atto e non si è creata problemi a infliggere la terza sanzione su un proprio giocatore. Questo significa che prima dell’io e dei soldi ci sono le regole e non conta chi o quante volte le infranga. La situazione è difficile e a tratti sembra goliardica, ma quando il problema lo hai in casa e la bomba pronta a esplodere più volte ci devi convivere. Il CSKA ci sta provando, ma le conseguenze ci sono e ci saranno. Sarebbe bello poi un giorno sapere davvero cosa sono stati gli oggetti del contendere ma quello non lo sapremo mai. Vedremo invece cosa succederà da qui in avanti. E per quello basta attendere.