Curiosità da Eurobasket: Luka Magic, Vezenkov macina punti e i problemi di Larkin

102

Nuova giornata di Eurobasket e nuove curiosità proveniente da questa giornata priva di ItalBasket.

LUKA MAGIC

Da rimanere senza parole di fronte alla prestazione di Luka Doncic contro la Francia. 47 punti (9/12 da 2 6/11 da 3) 7 rimbalzi e 5 assist. Esatto, QUARANTASETTE PUNTI contro una delle nazionali più forti del mondo. Semplicemente un dominio assoluto, sia fisico che tecnico, di un giocatore che sta ritoccando i record in ogni modo possibile. Si tratta della seconda prestazione di sempre ad Eurobasket, irraggiungibili i 63 punti di Eddy Terrace nel 1957.

VEZENKOV NON SI RISPARMIA

La Bulgaria, come prevedibile, non ha disputato esattamente un Eurobasket stellare, anche se la stella la ha in campo. Vezenkov chiude la competizione con una media di 26,8 punti a partita a cui aggiunge anche 12,2 rimbalzi. Ecco in nazionale sarà un po’ solo ma ancora una volta ha mostrato perchè è stato primo quintetto di Euroleague ma soprattutto perchè la NBA lo sta cercando con insistenza.

LARKIN CHE SUCCEDE?

Giornata da dimenticare per la superstar Shane Larkin, sconfitto con la sua Turchia nella sfida alla Spagna. Mentre brillano le stelle di Sengun e Osman sono sempre più evidenti le difficoltà fisiche del fenomeno dell’Efes. Solo 3 punti e una pessima serata al tiro, tuttavia spiegabili da un problema al dito che ne sta limitando le capacità balistiche. Il giocatore tornerà a Istanbul per una risonanza ma è chiaro che le ambizioni della Turchia sono legate anche alla sua capacità di giocare sul dolore. Ce la farà?