De Raffaele: “Continuità e unione di vedute le chiavi delle vittorie”

0
366
De Raffaele
Grafica di Grazia Cifarelli

Nella giornata di ieri abbiamo avuto la possibilità di scambiare vedute con il coach dei campioni d’Italia Walter De Raffaele, parlando di quella che è la sua carriera a Venezia, i motivi delle vittorie e alcuni focus particolari su alcuni giocatori chiave come Tonut, Bramos e Daye…oltre a un paio di aneddoti molto curiosi.
Qui alcuni estratti:

Parola d’ordine: continuità:

La chiave è stata avere un nucleo solido e essere sulla stessa lunghezza d’onda con il club. Negli anni abbiamo mantenuto un gruppo implementando alcuni giocatori ed è una scelta chiara del club. Questo permette di creare una cultura del lavoro. Chi viene a Venezia sa cosa trovare a livello di lavoro e serietà del club.

Su Daye:

È un grande campione che ha una notevole conoscenza di pallacanestro. Quando ha percepito che la squadra fosse a disposizione per coprire i suoi limiti e lui a mettere a disposizione il proprio talento per i suoi compagni, la gestione di tutto il resto non è stata affatto una gestione difficile.

Le partitelle dello staff:

Questa nostra usanza in trasferta serve per stemperare la tensione, coinvolgere tutto lo staff e anche parte dirigenziale che gioca. Diamo un’immagine buona ai giocatori perch c’è un bel feeling autentico e non artefatto. Siamo i re del trash talking anche perché non ci rimane molto altro.

Qui l’intervista completa a Walter De Raffaele:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui