Olimpia sono 6! Shengelia: “Mi assumo le responsabilità”

Reduce dalla vittoria contro Venezia, per l’Olimpia Milano è arrivato il tanto agognato tour de force: tre partite in cinque giorni, con il doppio turno di Eurolega al via con il match interno con il Baskonia Vitoria.
I baschi, che hanno appena rimesso Velimir Perasovic in panchina, hanno vinto solo due partite delle sette disputate e stasera, inoltre, hanno fatto a meno di Jayson Granger (infortunato alla caviglia), oltre ad un Kurucs ancora assente dall’inizio dell’anno.

Partita molto equilibrata: le due squadre tendono a non scoprirsi troppo e passano buona parte dei primi venti minuti a studiarsi.
I padroni di casa, fino a prova contraria, però, sembrano più pericolosi in fase offensiva ma, dopo essere andati sul +10 grazie alle triple di un ispirato Jerrells e i 13 punti di Micov, subiscono un parziale di 9-0 da Shengelia & co.
Primo tempo termina sul risultato di 47 a 43.

Il secondo tempo per Milano inizia come era terminato il primo. Tolti i primi abbagli e le disattenzioni difensive, i padroni di casa riescono comunque, seppur a fatica, a mantenere il risultato di vantaggio. È una battaglia, colpo su colpo con i biancorossi sempre avanti, ma gli ospiti che non mollano che trovano, anche con un po’ di fortuna, la tripla di tabellone di Vildoza. I suoi compagni Hilliard e Janning sbagliano a più riprese il canestro del pareggio, Jerrells colpisce dalla lunetta e la stoppata di Brooks vale il sesto successo europeo.

Proprio l’italo- americano a parlare ai nostri microfoni, autore di 12 punti e sette rimbalzi:

 

Andiamo a Barcellona con l’ennesima consapevolezza che siamo un squadra molto competitiva. Tutti all’interno della squadra danno un contributo speciale e lo mostriamo ad ogni partita. In questo momento dobbiamo solo continuare a giocare come sappiamo fare. Riguardo la partita, abbiamo iniziato molto bene , mettendo a referto 10 punti; poi ci siamo rilassati troppo. Prima sistemiamo queste nostre disattenzioni, ne facciamo esperienza e le impariamo; prima saremo in grado di vincere più partite. Siamo una squadra molto forte che gioca forte e non ha paura delle sfide. Le assenze di Nedovic e Della Valle? Come dicono nel Football Americano (NFL), ‘next man up’: Nedo è fuori? C’è Bertans. Della Valle fuori? Cinciarini è presente. Tutto gira intorno al ‘proteggere i propri fratelli’.

Sulla vittoria anche Mike James, 20 punti:

La miglior partita per carattere. Anche se ci siamo fatti trovare in alcune situazioni impreparati, non abbiamo mai mollato e siamo riusciti a vincerle

Sul carro dei perdenti Vincent Poirier con 18 punti e una solida prestazione sotto canestro:

 

Sapevamo sarebbe stata una partita dura e che loro avrebbero giocato nel migliore delle loro capacità. Abbiamo fatto alcuni errori nel finale. Dobbiamo lavorare su questo per migliorarci. Obiettivo? Vogliamo vincere più partite possibili e pensare partita per partita.

Leader sul campo e fuori: 8 punti ma qualche occasione decisiva sbagliata di troppo:

Mi assumo ogni responsabilità per la sconfitta di stasera. Ho sbagliato troppi tiri liberi e qualche lettura di gioco sbagliata alla fine. La stagione è lunga ma dobbiamo rialzarci presto: dobbiamo rimanere confidenti. Vogliamo arrivare ai Play Off, indubbiamente.