Eurobasket: E’ la Spagna che si qualifica per i quarti, dopo un tempo supplementare

108

E’ la Spagna che si qualifica per i quarti di finale, dove affronterà la vincente tra Finlandia e Croazia in programma domani. Una delle sfide sulla carta più equilibrata pur con i Lituani leggermente favoriti, si chiude così la prima giornata degli ottavi con la qualificazione di Francia, Slovenia e Germania. Alla fine a spuntarla è la Spagna per 102 a 94.

Dopo i primi cinque minuti, sembra una sfida tra Hernangomez e Grigonis sul 6 a 6 segnano solo loro. Ma è all’inizio del secondo quarto che la Spagna scappa via, arrivando fino al 29 a 22 ma subisce il ritorno di Jokubaitis e compagni che di forza, alzando il ritmo, si portano a +4, a meno di due minuti dal riposo dopo che a Valanciunas viene fischiato il terzo fallo. Spagna e Lituania chiudono poi il secondo quarto sul 40 a 45. Dopo Ataman anche Scariolo nei primi due quarti fa entrare in partita tutti i giocatori disponibili.

All’inizio del terzo quarto vola via la Lituania con un vantaggio di 53 a 44, non regge la difesa della Spagna e soprattutto sono tanti gli errori al tiro per gli uomini di Scariolo, costretto a chiamare un time-out a metà terzo quarto dopo una tripla di Kuzminskas che porta il risultato sul 58 a 47 per la Lituania.

Provano a rimanere in scia gli spagnoli costringendo i lituani ad alcuni falli in difesa e con i punti di Rudy Fernandez tornano a meno 5 quando mancano gli ultimi 10 minuti.

Nell’ ultimo quarto, la Spagna non molla mai e si porta a meno 3, a tre minuti dalla sirena, Brown riporta in parità a due minuti la sfida. Lopez Arostegui porta a più due per la Spagna con meno di un minuto dalla fine e lituani che escono dal minuto di sospensione con una tripla di Kuzmisnskas alla quale rispondono gli spagnoli che passano di nuovo in vantaggio di un punto. Per finire poi ai supplementari.

Ci crede fino alla fine la Spagna, con Lorenzo BROWN che segna sempre, e se non segna, smista assist che permettono alla Spagna il passaggio al turno successivo.

Photo: Credit Fiba