Eurocup: Boulogne domina e la Reyer saluta l’Europa, le pagelle

247
boulogne-metropolitans-reyer-venezia-eurocup-playoff

Non c’è storia al Palais des sports Marcel Cerdan: troppo forte il Boulogne Metropolitans 92 che domina il match e condanna la Reyer Venezia all’uscita dalla Eurocup 2021/22. Boulogne Metropolitans 92 batte Umana Reyer Venezia 87-66.

Troppe le assenze in casa Venezia per poter giocare alla pari di Boulogne. Nonostante un incoraggiante parziale iniziale (0-7), i francesi prendono ben presto le misure agli uomini di De Raffaele e conducono il match per tutti e 40 i minuti, chiudendolo di fatto al termine del terzo quarto. Boulogne manda in doppia cifra ben 5 giocatori (Cummings, Hornsby, Halilovic, Hunter, McRae) e ora ai quarti di finale affronterà Valencia. Nessuna nota lieta per la Reyer che saluta la competizione europea e ora potrà concentrarsi esclusivamente sui playoff del campionato nostrano.

Umana Reyer Venezia

Julyan Stone 6: uno dei pochi che prova ad arginare l’ondata transalpina. Regala 10 assist ai compagni e cattura 5 rimbalzi, oltre a segnare 5 punti. L’ultimo ad arrendersi.

Michael Bramos 6: 9 punti e 4 assist dopo essere stato out negli ultimi due appuntamenti in campionato per un infortunio al piede. Da vero capitano si mette a disposizione della squadra nonostante la condizione precaria. Difficile chiedergli di più.

Stefano Tonut 5: mira sbilenca e poca energia. Si vede davvero poco in questa partita.

Andrea De Nicolao 5.5: mette 3 triple ma quando la partita è ampiamente compromessa.

Martynas Echodas 5.5: De Raffaele gli concede solo 7 minuti e lui non fa nulla per mettersi in mostra. Pasticcia molto sotto canestro in una serata da dimenticare.

Jordan Morgan 5: soffre il ritmo degli avversari per tutto l’arco del match. Si sveglia solo nel finale quando è troppo tardi. Chiude con 8 punti e 4 rimbalzi.

Valerio Mazzola 6: 9 punti e 4 rimbalzi in 15′. Un bottino non male ma insufficiente per sortire effetti positivi nella serata no degli orogranata.

Jeff Brooks 5: anche lui mette poca energia questa sera e si lascia sovrastare dai padroni di casa.

Jordan Theodore n.e. 

Bruno Cerella 5: Boulogne è troppo anche per la sua garra. Impreciso anche dai 6.75 (0/3).

Mitchell Watt 5,5: unico a chiudere in doppia cifra (11) e non è di certo una novità. Perde malamente il confronto con Hunter ed esce mestamente dal match per 5 falli.

Boulogne Metropolitans 92

Moulare 6: gioca pochissimo (4′) ma il tempo sufficiente per segnare 5 punti.
Cummings 7.5: Venezia non riesce mai a trovargli le misure (subisce 6 falli) e lui fa il bello e il cattivo tempo. Mette 12 punti, regala 4 assist e cattura 3 rimbalzi.
Hornsby 7.5: il migliore nel rapporto punti/minuti giocati (14 in 23′). Grazie a un suo break nel 2° q. Boulogne mette la freccia e pone le basi per il passaggio del turno.
Konate 6.5: non uno dei più brillanti ma si iscrive anche lui alla festa con 8 punti.
Halilovic 6.5: sfiora la doppia doppia con 10 punti e 8 rimbalzi. Non sempre efficace quando attacca il ferro (4/10) ma per questa sera va benissimo così.
Sy 6.5: 6 punti, 6 rimbalzi e tante altre buone cose in soli 12′.
Ho-You-Fat n.e.
Hunter 7.5: una delle chiavi del match è il duello tra l’ex Virtus e Watt. Lo stravince nettamente lui con 14 punti e 10 rimbalzi.
Ginat 6.5: non benissimo al tiro (1/3 da 2 e 1/3 da 3) ma mette comunque 8 punti e regala 4 assist ai compagni.
Mcrae 7: è l’arma in più dei padroni di casa, specialmente nel terzo quarto quando i suoi prendono il largo. Chiude in doppia cifra (10 punti).
Yomi s.v.: gioca solo 1’47”, troppo poco per giudicarlo.