Eurocup: Brescia si fa il regalo di Natale, Bursaspor al tappeto, le pagelle

95

Brescia vince e convince tra le mura amiche del Palaleonessa conducendo fin dai primi minuti del match grazie ad una gran prova di squadra. Il Bursasport non è mai riuscito ad imporre il proprio gioco e a ripetere le belle prestazioni giocate finora in Eurocup. Partita che si è conclusa 110-74.

GERMANI BRESCIA 

Gabriel 8: nella propria metà campo è un’esempio di sacrificio e leadership, in attacco mette triple importanti. Che bel giocatore!

Massinburg 7: lampi di talento assoluto.

Nikolic 6,5: difende duro e si prende le proprie responsabilità quando serve.

Della Valle 6,5: subisce le attenzioni della difesa del Bursa, riesce comunque ad andare spesso in lunetta e ad armare le mani dei compagni.

Taylor 6: porta energia e difesa ma non ripete la prestazione balistica di Lubjana.

Cobbins 6,5: solito gran lavoro sui due lati, tanta sostanza.

Odiase 5,5: partenza complicata, due bei canestri ma anche tre falli nei primi 5 minuti che ne compromettono l’utilizzo.

Burns 6: c’è spazio anche per l’esperto Italoamericano

Laquintana 6: partecipa anche lui alla festa della Leonessa.

Cournooh 8: ottimo in penetrazione e (quasi) perfetto dal campo. MVP.

Moss 7: prestazione vintage, parte in quintetto e convince sui due lati.

Akele 6: prestazione di sostanza.

FRUTTI EXTRA BURSASPOR

Sezgun s.v.

Saybir 5,5: non convince nei 19 minuti in cui è rimasto in campo.

Ozalp s.v. 

Needham 5: l’ex Reggio non ripete le belle prestazioni che ha mostrato finora in Eurocup.

Taskiran s.v.

Omer Al 5,5: piccoletto dotato di un buon ball handling ma non particolarmente creativo.

Bitim 6: giocatore tenuto d’occhio anche dagli scout nba, stasera mostra il suo talento solo a sprazzi.

Auguste 8: rebus irrisolto per la difesa Bresciana, vince nettamente il duello contro i pari ruolo avversari.

Dudzinski 5,5: uno dei “meno peggio” dei suoi ma fa comunque poco.

Atalan s.v.

Duverioglu 6: utile per far rifiatare Auguste.

Clemmons 6: colpisce a ripetizione dall’arco e contribuisce nel playmaking.