Eurocup: Brescia vince la battaglia di Ulm all’overtime, le pagelle

296

Gara intensa e combattuta in quel di Ulm. Nel primo tempo i padroni di casa hanno tirato con percentuali irreali dal campo e in difesa hanno pressato con grande efficacia. Alla ripresa Brescia è salita di livello sistemando la difesa e attaccando con pazienza. Nella battaglia di Ulm a spuntarla è stata Brescia che all’overtime ha dimostrato di avere più benzina ed esperienza ed ha vinto  90-98.

RATIOPHARM ULM 

Robinson 7: gran lavoro vicino a canestro, da segnalare una stupenda virata con schiacciata a inizio terzo quarto

Mobley 7: stasera è un vero un cecchino 5/7 dall’arco, inarrestabile.

dos Santos 7: il piccolo play Brasiliano è davvero divertente da guardare, super creativo, segna in qualsiasi modo e fa segnare i compagni

Konate 5,5: l’atletismo non manca ma stasera mostra solo quello e poco altro.

Christen 6:gioca duro, ai limiti del regolamento, in attacco segna 13 punti e punisce le disattenzioni della Germani.

Bretzel n.e.

Nunez 6: visione di gioco di altissimo livello, giocatore da tenere d’occhio.

Klepeisz 6: prestazione senza infamia ne lode.

Hawley 5,5: non incanta nei 18 minuti in cui resta in campo.

Jallow 6: giocatore dotato di una gran forza fisica, buon contributo.

Zugic 6,5: se c’è una cosa che riesce molto bene al talentino Montenegrino è segnare e nel primo tempo lo dimostra, sparisce alla ripresa.

Fuchs n.e.

GERMANI BRESCIA

Gabriel 7,5: quando serve piazza sempre la giocata di qualità su entrambi i lati, doppia doppia di altissimo livello.

Massinburg 7: il talento non manca di certo e stasera lo dimostra, uno dei pochi a metterla nel primo tempo.

Della Valle 7,5: nel primo tempo è bravo a subire falli e a convertirli in lunetta, alla ripresa si sacrifica e mette alcune triple fondamentali.

Caupain 8: inizia in sordina ma si dimostra un diesel, guida la Germani e si mette in proprio finisce con 17 punti, 7 rimbalzi e 8 assist. 

Petrucelli 6: soliti bei movimenti senza palla e difesa, qualche palla persa di troppo.

Cobbins 7: si vede poco nel primo tempo, alla ripresa alza il livello difendendo forte e finalizzando.

Odiase 6: rimane poco in campo più per merito di Cobbins che per demeriti suoi.

Burns 6: parte in quintetto e finalizza i giochi a due con gli handler di Brescia.

Cournooh 6: fa rifiatare Caupain e segna qualche punticino.

Moss 6: una tripla, presenza utile anche per pochi minuti.

Akele 6: solita gran difesa, si vedo poco in attacco.