Eurocup: buona la prima per la Virtus che batte il Lietkabelis, le pagelle

98
Virtus
Djordjevic Alexandar Virtus Segafredo Bologna - S.Bernardo Cantu LBA Lega Basket UnipolSai Serie A - 2020/2021 Bologna, 27/09/2020 Foto Silvia Fassi / Ciamillo

Prima vittoria stagionale per la Virtus Bologna che alla Cido Arena ha la meglio sul Lietkabelis con un punteggio di 61-76. Partita combattuta fino al secondo quarto che termina 35-36 poi la squadra bolognese dilaga e chiude la pratica, conquistando il successo all’esordio in EuroCup.

PANEVEZIO LIETKABELIS:

Kyle Vinales 7: realizza in totale 20 punti. Di gran lunga il migliore della formazione lituana; seppur non precisissimo al tiro regala giocate importanti e trascina i suoi compagni.

Margiris Normantas 6,5: è il secondo miglior marcatore della squadra. Gioca una buona partita ma difensivamente paga contro i giocatori della formazione felsinea.

Erikas Venskus 6: preciso da oltre i 6,75 con un 2/2, in attacco è cercato dai suoi compagni ma non concretizza al massimo. Difensivamente non impeccabile.

Marin Maric 5,5: aveva iniziato molto bene la partita e forse ci si aspettava di più dal lungo della formazione lituana. Segna 8 punti ma un po’ di ingenuità qua e là, compreso il fallo tecnico a partita quasi terminata.

Gabrielius Mandunas 5: la valutazione è uguale ai punti segnati. Offensivamente non splendido e nella fase offensiva inferiore ai centri della formazione bolognese.

Gytis Masiulis 5,5: 33% dal campo ma comunque efficente in fase difensiva. L’ala lituana però non gioca al meglio e non arriva alla sufficienza.

Troy Barnies 5: l’altra ala del Lietkabelis segna solo tre punti con un tiro dal campo e un libero. In fase difensiva però discutibile l’accoppiamento con i pari ruolo virtussini.

Vytenis Lipkevicius 5: segna solamente due punti non lasciando un grande segno nella partita. Decisamente non sufficiente.

Jokubas Gintvainis 5: stesso discorso degli ultimi due valutati. Non si vede molto in partita, infatti segna solo un punto. Decisamente sotto il 6 il suo voto.

Paulius Valinskas 4,5: brutta partita per lui; gioca 23 minuti non segnando neanche un punto e nella sua metà campo non riesce a contenere i giocatori della Virtus.

Tadas Vaiciunas S.V.

Paulius Poska S.V.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA

Josh Adams 6,5: si capisce che il giocatore statunitense non è ancora in piena forma e in ritmo con la squadra. Regala comunque una discreta prova tecnica ed atletica segnando 8 punti.

Stefan Markovic 5,5: il secondo violino serbo della Virtus deve ancora trovare la condizione ottimale dopo il Covid. Prova di altruismo comunque, distribuisce 6 assist.

Kyle Weems 6,5: si intravedono sprazzi di talento da parte dell’ala virtussina. 50% dal campo la sua percentuale e prestazione sopra alla sufficienza. Può ancora migliorare tanto.

Giampaolo Ricci 7: buonissima prova del neo capitano della formazione felsinea. Segna 2 triple molto importanti nella fase iniziale del match e in difesa non è secondo a nessuno nel corso della partita.

Awudu Abass 7,5: MVP del match con 19 punti. L’ex Brescia gioca la miglior partita da quando è a Bologna e regala anche un 3/3 da tre punti. Se gioca così può regalare molte soddisfazioni ai tifosi Virtus.

Amedeo Tessitori 6,5: solita bella prova del centro azzurro. In fase offensiva si fa trovare pronto e sbaglia poco; difensivamente molto bene con anche una bella stoppata.

Alessandro Pajola 6: il playmaker a disposizione di Djordjevic gioca la sua ennesima prestazione difensiva più che buona ma non si vede molto in attacco. Comunque sufficiente.

Vince Hunter 6: segna 5 punti e lotta come un leone in fase difensiva. Forse in attacco ci si aspettava un po’ di più dall’ex Aek Atene ma comunque prestazione discreta.

Julian Gamble 5,5: gioca solo 9 minuti e si vede pochissimo in campo. Forse il coach ha voluto farlo riposare un po’; davanti a sé ha una stagione lunga e complicata.

Amar Alibegovic 6,5: gioca sempre bene il figlio di Teo. 11 punti per lui con una tripla e giocate molto importanti nell’economia del match. Potenziale enorme di crescita.

Stefan Nikolic S.V.

Lorenzo Deri S.V.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

*

code