Eurocup: è un grande esordio per la Leonessa, domato l’Unics Kazan 84-75

89
Leonessa
DeAndre Lansdowne, fonte: sito Eurocup

Dopo le belle vittorie in campionato contro Reggio Emilia e MilanoBrescia continua il suo ruolino di marcia imponendosi 84-75 contro una delle squadre favorite per la vittoria finale, l’Unics Kazan.

Buon inizio per la Leonessa che trova punti sull’asse play-pivot Vitali-Cain. La forza della squadra di Esposito è nell’ottima difesa e nel fatto che a turno trova sempre protagonisti diversi che si alternano nel condurre l’azione scambiandosi spesso di ruolo e trovando sempre ottime soluzioni. L’Unics si ritrova costretto ad inseguire e si affida al tiro da fuori e al talento di McCollum. Il primo quarto si chiude 22-10.
La seconda frazione di gioco prosegue sui binari di quella precedente, con Brescia sempre avanti, con rotazioni molto ampie e una difesa aggressiva che costringe gli ospiti a diversi tiri forzati. I russi sono bravi sul finire del primo tempo a far girare più rapidamente il pallone e a costruire tiri migliori, così i risultati non tardano ad arrivare. In questa fase del gioco l’attacco dei padroni di casa è un pò più statico ma si tengono sempre ad un margine di sicurezza ed anzi, nelle azioni finali, raggiungono il massimo vantaggio grazie a una tripla di Moss che fissa il risultato sul 43-29.

Alla ripresa i ritmi si alzano, l’Unics cerca il canestro nei primi secondi dell’azione e la Germani si adegua, ma nonostante alcune forzature al tiro di Vitali rimane sempre ad almeno 10 punti di vantaggio. Le triple di Jamar Smith e di McCollum tengono a galla Kazan ma non possono bastare per domare una Leonessa combattiva, con meccanismi quasi perfetti e con un dominante Lansdowne, il terzo quarto finisce 61-50. Nell’ultima frazione di gioco l’arbitraggio si rende ancora più fiscale. È sempre il talento di McCollum a guidare il tentativo di rimonta dei suoi, ma Brescia non molla di un centimetro e prosegue sulla sua strada e continua a costruire ottime azioni. Vitali decide di rallentare il ritmo di gioco e gestire il vantaggio, prendendosi diversi tiri importanti nonostante gli errori precedenti. Sale in cattedra anche capitan Moss che si rende decisivo su entrambi i lati del campo nonostante uno 0/2 ai liberi e i cinque falli. Il solito incontenibile Lansdowne diventa decisivo con un assist per Cain e una palla rubata con conseguente canestro che mettono il sigillo sulla partita. Vitali segna la tripla della staffa. Finisce 84-75 con una brillante Leonessa che si presenta come meglio non avrebbe potuto all’esordio stagionale in Eurocup. Brescia non ha tirato con percentuali stratosferiche e ha preso meno rimbalzi dei Russi ma ha giocato di squadra (19 assist contro 11) ha rubato 7 palloni e costretto il Kazan a 11 palle perse. Lansdowne ancora una volta MVP.