Eurocup: la Reyer torna alla vittoria contro Ulm, le pagelle

251
Reyer-Ulm

Dopo quattro sconfitte di fila tra campionato e coppa, l’Umana Reyer Venezia rialza la testa e torna alla vittoria battendo i tedeschi del ratiopharm Ulm. Al Taliercio nel Round 12 di Eurocup i padroni i casa si impongono 89-79. Grazie a un’ottima prestazione di squadra, i veneziani ribaltano la differenza canestri e la spuntano grazie alle prestazioni super di Daye e Echodas. Per Ulm non basta la serata di grazia del trio americano Christon-Blossomgame-Thornwell.

Umana Reyer Venezia

Stone 6,5: dopo il “mal di pancia” manifestato sui propri profili social all’indomani della sconfitta casalinga con Brescia, Stone offre una buona prestazione mettendo 8 punti in 22 minuti e la solita energia in difesa, dove strappa 5 rimbalzi.

Tonut 6: si accende a sprazzi in linea con l’andamento della sua stagione. Chiude con un bottino di 12 punti ma l’impressione è che prenda poco l’iniziativa.

Bramos 5.5: non una gran serata. In 15′ non mette un canestro e a dir la verità non ci prova più di tanto (solo due tentativi da fuori).

De Nicolao 6: anche lui registra uno 0 alla voce punti. Si fa notare per 3 assist e poco altro.

Daye 7,5: che sia allo stesso tempo croce e delizia della Reyer Venezia, non lo scopriamo certamente dopo la partita di questa sera. Con 21 punti in 19′ trascina i suoi compagni alla vittoria: MVP.

Echodas 7,5: serata da incorniciare. Fa spesso la voce grossa sotto i tabelloni: chiude in doppia doppia (19 punti e 10 rimbalzi).

Sanders 5,5: in 5′ ci prova due volte dall’arco e una dentro l’area ma non va a segno.

Brooks 6,5: parte forte ma poi cala, uscendo un po’ dal match. Totalizza comunque 8 punti e 6 rimbalzi, per una serata complessivamente positiva.

Theodore 7: in lui sono riposte le speranze di gran parte dei tifosi orogranata per la seconda parte di stagione. Questa sera li ripaga bene: 13 punti, 5 assist e tanta sostanza.

Vitali 6: senza infamia e senza lode. Ogni tanto va in difficoltà in fase difensiva e anche al tiro è un po’ appannato, ma mette un paio di triple importanti.

Morgan n.e.

Mazzola n.e.

ratiopharm Ulm

Christon 7,5: 16 punti, 10 rimbalzi e 7 assist. Partita pazzesca, ma non basta per portare a casa i due punti.

Blossomgame 7,5: giocatore di una categoria superiore che la Reyer a lungo fa fatica ad arginare. Sfiora la “doppia doppia” con 19 punti e 9 rimbalzi.

Guenther, Rataj, Krimmer, Diallo 5,5: il tempo a loro disposizione è stato davvero poco (solo Guenther resta in campo per più di 10′) e non hanno fatto molto per farsi notare.

Thornwell 7,5: con Christon e Blossomgame forma il terzetto dei “Big Three” americani di Ulm: è l’ultimo ad arrendersi, a testimonianza di una serata importante chiusa con 21 punti e 5 rimbalzi.

Herkenhoff 6,5: chiude in doppia cifra (13 punti) e si dimostra uno dei più combattivi: con le sue triple trascina i suoi compagni fino al -6, poi la Reyer chiude la partita.

Zugic 6: si vede soprattutto nel secondo quarto, quando Ulm recupera il pessimo parziale del primo quarto. Mette 7 punti in 27′.

Loemba n.e.