EuroCup: troppe palle perse condannano l’Aquila, le pagelle

254
EuroCup

I campioni di Germania di Ulm vincono l’esordio di EuroCup per 80-70 contro la Dolomiti Energia Trentino. 8-0 Ratiopharm per partire con le triple del giovane classe 2004 Núñez. Risposta istantanea di Trento che si porta avanti fino al 18-14. Nel secondo quarto botta e risposta ma è Trento che tocca il massimo vantaggio sul 35-30. De Paula si accende e grazie ai suoi canestri, Ulm chiude il primo tempo sul +3, 41-38. Il secondo tempo è una continua rincorsa trentina che impatta prima e poi combina 2/3 palle perse in fila che la rispediscono sotto di 8 punti. Trento chiuderà la partita con 24 palle perse e subendo 18 rimbalzi offensivi (dopo i 17 della Vanoli). Il punteggio finale arriva con il parziale di Ulm che sancisce l’80-70 finale.

Ratiopharm Ulm

Dadiet 6.5: Per il giovanissimo francese classe 2005 una serata in ufficio, con un modesto 2/4 da 3 punti nei 13 minuti di impiego, oltre ai 3 rimbalzi.

Jensen S.V.: 4 minuti in campo dove non mostra granchè.

Matic: N.E.

Essengue 7: Ancora più giovane di Dadiet (18 dicembre 2006), entra con la personalità giusta tirando senza paura. 7 punti e 3 rimbalzi.

Bretzel 6: 3 minuti in campo dove fa valere i suoi 212 cm con un bel gancetto in post basso.

Núñez 7: Detta tempi di gioco in maniera ottimale e si rende protagonista di uno degli highlights della serata, con un bel passaggio no look in contropiede. Confeziona 4 assist leggendo in maniera ottima la transizione e porta a casa 9 punti, 6 dei quali dopo 2 minuti.

Klepeisz 6: Trento fa un’ottimo lavoro facendogli prendere solo tiri molto difficili.

Figueroa 6.5: Partita solida nonostante non trovi fortuna da dietro l’arco dei 3 punti.

Mathias 8: una spina nel fianco dell’Aquila Basket. Il migliore da 3 punti ed è molto bravo a caricare di falli Trento.

De Paula 7: Il parziale che permette a Ulm di chiudere il primo tempo avanti ed evitare il tentativo di fuga trentino è suo. Ruba ben 3 palloni e regala 6 assist, unica pecca di serata la percentuale in lunetta, 2/6.

Jallow 5.5: Trento è bravissima a limitare soprattutto nelle sue transizioni e sparacchia da 3.

Williams 8.5: MVP! Ben 16 rimbalzi di cui 7 offensivi per il lungo americano. Le sue mani educate permettono a Ulm di aprire il campo, facendo uscire dall’area due ottimi rimb protector come Biligha e Cooke Jr.

Dolomiti Energia Trentino

Ellis 6: Sbaglia veramente poche scelte e difende bene. Fa vedere di essere un super atleta anche in EuroCup con due accelerazioni che seminano i difensori.

Stephens 4: Ben 4 palle perse e se i compagni non ci avessero messo delle pezze probabilmente sarebbero state di più. Sfortunato anche al tiro dove la palla balla sui ferri della ratiopharm Arena più volte.

Hubb 5: Fatica un po’ in difesa e termina la partita con un 2/12 dal campo. Riesce però a creare dei buoni tiri per i compagni nonostante le 4 palle perse.

Alviti 7: Il migliore del round 1 di EuroCup per l’Aquila. Non sbaglia quasi mai da 3 e questo costringe i difensori a uscire forte in closeout. Nonostante questo trova anche 3 assist oltre alle 5 triple. Il voto si abbassa solo per i due blocchi in movimento nell’ultimo quarto.

Conti S.V.: Entra per una difesa.

Forray 6: Tripla, falli subiti, difesa e ben 2 recuperate. Come sempre il capitano trentino interpreta il motto We Die Hard!

Cooke Jr 6: Gioca una partita di grande energia nonostante non vada a referto, raccogliendo 7 rimbalzi e facendo le scelte giuste.

Udom 6: Anche per Mattia una partita sufficiente con 5 punti ma 2 soli rimbalzo in 13 minuti.

Biligha 5: Deve essere più presente offensivamente cercando più soluzioni perché quando tira difficilmente sbaglia. A rimbalzo non benissimo e perde 4 palloni.

Ladurner: N.E.

Grazulis 6.5: Si dimostra in forma con 14 punti e 7 rimbalzi ma anche lui perde 4 palloni.

Baldwin 6: Sbaglia delle ottime triple costruite bene e aperte e segna la più difficile in step back e con la mano in faccia. 5 rimbalzi a fronte di 3 palle perse.