EuroCup: la Reyer Venezia reagisce e batte JL Bourg, le pagelle

154
Twitter EuroCup

L’Umana Reyer Venezia torna alla vittoria dopo i tre ko consecutivi in LBA facendo suo il match nella trasferta francese contro il JL Bourg nella prima europea. Match deciso dalla difesa orogranata che ha messo sotto ritmo l’attacco della squadra di coach Legname, toccando il +16 come massimo divario nel terzo quarto e soffrendo, apparentemente, solo a 4′ dalla fine con Bourg a portarsi sul -6. Da sottolineare le buone risposte arrivate da Tonut, Daye e Watt, sorprendentemente positivo Valerio Mazzola. A Bourg sotto le attese e insufficiente l’ex Trento JaCorey Williams. Finisce 62-73.

Umana Reyer Venezia

Stone 6: parte in quintetto, mette la solita energia (stoppata clamorosa su Benitez), ma abbandona il campo per infortunio nel secondo quarto.

Tonut 7: letale con le sue fiammate, serve 5 passaggi vincenti e risponde presente in retroguardia.

Daye 7,5: una delle migliori prove della stagione; quando è connesso, in difesa aiuta mentre in attacco diventa un vero enigma per la difesa francese. La sua tripla del 56-66 pesa tre tonnellate e mezza.

De Nicolao 6: regia ordinata quanto non dicano le stats, predica calma da buon capitano.

Sanders 5,5: pasticcia un po’ (leggere i 4 turnovers), ma il suo lo fa, seppur non ordinato.

Phillip 6: non è sicuramente ancora il Tarik della scorsa stagione, ma lentamente si vedono degli sprazzi.

Charalampopoulos 5: come i suoi minuti giocati, uno 0/2 ai liberi non lo accende a fine terzo quarto, la faccia negativa della serata reyerina.

Mazzola 7: positivo, sbaglia pochissimo. Punisce dall’arco con pulizia estrema (3/4 al tiro) e mette fosforo tra le due metà campo, buonissimo match.

Brooks 5,5: 12 minuti di grigiore, 3 rimbalzi ma poca presenza. Si vede in fasi alterne.

Cerella s.v.

Vitali 6: si danna l’anima difensivamente, ma il tiro dai 6.75 non gli entra (0/4).

Watt 7,5: doppia-doppia autorevole e d’ordinanza (16 e 12 rimbalzi). Presenza sotto canestro importante, cardine della squadra con solidità e intelligenza.

 

Mincidelice JL Bourg En Bresse

Sulaimon 5: 5/17 al tiro ed è tutto dire. 37 minuti in campo soffrendo tanto, troppo.

Chassang 6,5: buona presenza a rimbalzo, discreto primo tempo, per il resto va e viene come i suoi compagni.

Benitez 5,5: non incide, a corrente alternata.

Cosse s.v.

Mika 6: a inizio ultimo quarto è il protagonista dell’ultima fiammata francese, ma per il resto l’ex Pesaro e Brescia contro Watt fa fatica.

Pelos 6,5: uno dei migliori in casa francese per rendimento.

Dalton 6: uno dei più costanti della squadra , ma gioca solo 20 minuti e alla fine qualche rimpianto al suo coach può venire…

Williams 4: non tradiscano i 6 rimbalzi presi. La rivelazione dello scorso campionato di LBA sbaglia tutto il possibile e in campo è disattento al massimo, viene bacchettato spesso dal suo coach, getta alle ortiche diversi possessi.

Roos 5: poco ordine, poca sostanza.

Julien 5: sabato scorso in Jeep League ne aveva fatti 30 contro Nanterre, stasera si è visto suo cugino. 7 assist, ha tantissimi possessi della squadra, ma in difesa fatica tantissimo. Rimpingua bottino a buoi ormai scappati.