Eurocup: Trento non riesce a sbloccarsi contro Boulogne, le pagelle

102

Alla BLM Group Arena Trento prova a chiudere la striscia di sette sconfitte consecutive contro il Boulogne Metropolitans. Sfida non facile, contro una squadra che al momento in Eurocup sta viaggiando a un ritmo più che buono.

Il primo quarto di gara conferma queste sensazioni. Prima il Boulogne apre bene il campo segnando tre triple su 4 tentativi, poi buca gli avversari in penetrazione e presentandosi diverse volte alla lunetta. La panchina di Trento dà però una svolta importante alla gara, facendo recuperare all’Aquila lo svantaggio e addirittura portandola sul +5. Merito soprattutto di un Forray commovente in attacco e in difesa. Il rientro di Cummings in partita riequilibra la situazione, con il primo tempo chiuso sul 42-43. La partita riprende con polveri bagnate da entrambe le parti. Dei flash prima di Flaccadori e poi di Reynolds portano avanti Trento, ma il Metropolitans sfrutta la propria velocità in transizione per portarsi sul +5. Nell’ultimo quarto l’Aquila combatte con le unghie e con i denti e ripagando i francesi con la loro stessa moneta, difesa e velocità nelle ripartenze. Il Levallois però non molla, e le giocate di Hunter e Cummings negli ultimi minuti regalano la vittoria alla capolista della LNB. Risultato finale 80-86.

 

Dolomiti Energia Trento

Bradford 5: due grandi triple segnate grazie ai suoi polpastrelli sopraffini, ma ancora una volta non riesce a dare qualcosa in più.

Williams 4.5: ferma troppo il pallone in attacco, isolandosi e buttandosi a testa bassa contro la difesa. Serata non positiva.

Reynolds 5.5: le sue fiammate fanno sperare a Trento di riuscire a svoltare la partita, ma nei momenti più importanti non si fa vedere.

Conti sv

Forray 7: ci mette tutta la garra e nel primo tempo porta punti importanti dalla panchina. Anche quando inizia a sbagliare in attacco, la sua difesa è sempre commovente.

Flaccadori 5: stesso discorso fatto per Reynolds, anche se nel suo caso l’aggravante sono due palloni persi in un momento fondamentale della gara.

Saunders 6.5: porta una difesa elite e anche tanta energia a rimbalzo, dimostrata dai 3 offensivi.

Mezzanotte 6.5: si accende e segna due triple di fila nel secondo quarto, mentre nell’ultimo fa sentire la propria presenza con una schiacciata sulla linea di fondo.

Ladurner 5: in difesa è meno attento del solito e non riesce a tenere il passo degli esterni francesi sul cambio.

Caroline 7.5: finalmente è tornato a giocare come eravamo abituati a vederlo giocare. Energia a rimbalzo, in transizione, nello sporcare diversi palloni e anche qualche punto interessante da distanze più lunghe rispetto al solito.

 

Boulogne Metropolitans 92

Moulare ne

Cummings 8: è lui tutto l’attacco del Metropolitans, e infatti la differenza si sente eccome quando il play è in panchina. Un trenino velocissimo e infermabile.

Hornsby 6.5: nell’ultimo quarto alza il proprio rendimento. Non trova la mira da fuori ma prende decisioni intelligenti.

Konate 5.5: segna una tripla nei primi cinque, poi non segna più. A parte questo fa vedere comunque qualche buon flash in difesa.

Michineau 5: parte titolare, esce e rientra nel quarto quarto. In entrambe le occasioni è un po’ troppo confusionario in quello che fa.

Halilovic 5.5: serata imprecisa al tiro. Non riesce mai ad essere incisivo in post e infatti perde anche tre palloni.

Crocker 6.5: cecchino dalla lunga distanza, chiude la serata con tre bombe segnate e un and one in un momento di difficoltà della propria squadra.

Sy 6+: ottimo contributo in difesa, dove con la sua lunghezza riesce ad arrivare dappertutto e difendere su più posizioni. Chiude con 7 punti e 2 rubate.

Ho-You-Fat sv

Hunter 7.5: ci mette un po’ a carburare, ma nell’ultimo quarto è semplicemente decisivo con la sua presenza a rimbalzo e i suoi movimenti sopraffini in attacco.

Ginat 7: alterna alcune cose negative a tante altre positive. Chiude infatti con un 5/7 al tiro con tanto di due triple, facendo anche girare bene il pallone quando serve.

Yomi ne