Eurocup top16: la Virtus schiaccia il Cedevita, le pagelle

100
Virtus Bologna

La Virtus debutta bene nelle Top 16 di Eurocup e conferma di essere la favorita. L’Olimpia dura due quarti, poi collassa completamente e si affida alle stelle Perry e Bladzic, che non bastano. Finisce 90-76.

VIRTUS BOLOGNA

Amedeo Tessitori N.G.

Alessandro Pajola N.G.

Amar Alibegovic 4,5: solito Alibegovic, non è nocivo ma non brilla. Qualcosa di buono a rimbalzo e molto male dal punto di vista dei falli.

Stefan Markovic 6,5: prestazione abbastanza solida, pur non impressionando. È il solito Markovic sul pezzo e presente in regia, lascia le giocate spettacolari agli altri.

Giampaolo Ricci 4,5: abbastanza anonimo, fa qualcosa di buono in difesa ma non è la sua partita. Preoccupante il fatto che abbia preso un solo tiro.

Josh Adams 6: bene in difesa, male in attacco. Partita come sempre molto intensa per Adams, che trova però solo 6 punti, pur dimostrandosi inserito nel gruppo di Djordjevic.

Vince Hunter 8: è chiamato a giocare più del solito a causa dei problemi di falli di Gamble, e risponde presente. È uno dei protagonisti dell’incredibile secondo quarto della Virtus e mette a segno una partita davvero interessante. Chiude con ben 22 punti e 9 rimbalzi in una serata incredibile.

Kyle Weems 7: lascia fare i protagonisti agli altri mentre mette a segno una partita comunque solida. 13 punti per lui, che si aggiungono ad una metà campo difensiva incredibile.

Milos Teodosic 6,5: inizia molto male, e in generale non riesce a far entrare i propri tiri. Riesce comunque a chiudere con 13 punti e 8 assist, perché Milos è sempre Milos.

Julian Gamble 5: gioca poco per problemi di falli, soprattutto all’inizio del match. Un solo rimbalzo in 10 minuti circa, questo spiega molto.

Awudu Abass s.v.

Marco Belinelli 8,5: Marco Belinelli è ufficialmente tornato. Nel secondo quarto fa letteralmente ciò che vuole e riesce a dare il suo anche sul suo lato del campo. 25 punti con 8/14 per l’MVP della partita.

 

CEDVITA OLIMPIJA LJUBLJANA

Rok Radovic 2: come giocare più di venti minuti e non fare completamente nulla, insegna Rok Radovic. Il suo tabellino? 0,0,0,0,0,…. potrei continuare quanto volete.

Kendrick Perry 8: unico in campo per il Cedevita per lunghi tratti, si spegne un po’ nel secondo tempo ma è come sempre ottimo.

Michael Hopkins 6: fa 10+5 ma non convince troppo. 4/4 da 2, qualche buona giocata, sfrutta bene gli assist dei compagni ma non riesce a lasciare il segno.

Dan Duscak N.G.

Edo Muric 4: partita completamente anonima. Nel terzo quarto un minus enorme.

Raka Bladzic 7,5: 25 punti, poco più in una prestazione comunque maiuscola del numero 11. E’ l’unico veramente in ritmo dei suoi da dietro l’arco, 4/4.

Rion Brown 4,5: abbastanza anonimo, non il giocatore che ha dimostrato di poter essere. 4 punti, 3 rimbalzi e 1 assist in quasi 30 minuti, direi che è poco.

Alen Hodzic 4: gioca malissimo, e tira peggio. Bene a continuare a provare ma oggi veramente la palla non voleva entrare, ma non aggiunge nulla.

Jarrod Jones 4: un altro fantasma sul campo dell’Unipol. Fa poco e niente, di certo non ciò che ci si aspetterebbe da lui.

Luka Scuka N.G.

Ziga Dimec 5,5: inizia bene e finisce male, pur subendo tantissimo la fisicità di Hunter. 2 punti e 3 rimbalzi in 12 minuti.

Ivan Marinkovic N.G.

Luka Rupnik 4: non sembra semplicemente adatto all’Eurocup. Gioca 10 minuti, 0/3 al tiro, 1 punto e 1 assist.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

*

code