Euroleague: altra brutta figura per l’Olimpia Milano e passa lo Zalgiris, le pagelle

336

Ennesimo tonfo dell’Olimpia Milano che cede in casa 61-66 contro lo Zalgiris Kaunas.

Per tre quarti la squadra di Messina è deprimente, senza forze e senza gioco ma soprattutto incapace di segnare anche solo a livello accettabile.

Lo Zalgiris ci sguazza con maggiore intensità dominando anche a rimbalzo, mentre il solo Tonut mostra la faccia giusta per l’Olimpia.

Nell’ultimo quarto c’è un tentativo di rimonta firmato Baron-Tonut spento dalla tripla di Ulanovas che chiude i giochi regalando il successo ai lituani.

OLIMPIA MILANO

Davies 5,5: ci prova offensivamente ma è più impreciso del solito.

Thomas 5,5: intensità ma poco oltre.

Mitrou-Long 4: completamente fuori da ogni sistema, fatica perfino a rendersi contro del cronometro che scorre.

Luwawu-Cabarrot 3: un primo tempo del genere si fatica a ricordare. È in un buco nero di sfiducia totale, sbaglia anche solo respirando.

Tonut 6: le uniche note positive della setata? La sua voglia e il suo uno contro uno.

Melli 5,5: scoppiatissimo fisicamente, fa davvero fatica in questo momento.

Baron 5,5: cancellato dal campo dalla difesa Zalgiris, che esegue ormai il solito piano partita di ogni avversario di Milano. Nel finale prova il miracolo ma è troppo tardi.

Ricci 6,5: buon contributo a rimbalzo.

Hall 4,5: non segna mai, non riesce a gestire la palla, è in difficoltà in ogni fase del gioco. Nel finale si sblocca ma è troppo tardi.

Alviti n.e.

Hines 5,5: la schiacciata del primo tempo è un lampo notevole, ma purtroppo si ferma qui.

Voigtmann n.e.

ZALGIRIS KAUNAS

Taylor 5: incide poco, ma deve ancora inserirsi.

Lekavicius 6,5: efficace e pronto a colpire dall’arco.

Hayes 7: vicino al ferro è sempre pericoloso ed è anche preciso dalla lunetta.

Kalnietis n.e.

Smits 7: solido in entrambe le fasi ma soprattutto al tiro da lontano.

Birutis 6: pochi minuti ma contributo essenziale.

Lukosiunas n.e.

Drazdeikis 6: impreciso, forse troppo, ma il suo contributo c’è.

Polonara 6: gioca poco, deve ancora inserirsi, ma mostra intensità e voglia.

Dimsa 6: peccato per qualche errore di troppo al tiro.

Butkevicius 6: preciso ai liberi e bravo a rubare palla un paio di volte.

Ulanovas 7: non incide vicino a canestro, dove sbaglia tanto, ma da lontano si fa sentire più del solito. Piazza la tripla che stronca la rimonta milanese.