Euroleague: Hall e Mitoglou dominano contro il Maccabi Tel Aviv, le pagelle

511

Arriva la terza vittoria europea per l’Olimpia Milano che domina dall’inizio alla fine contro un Maccabi decisamente poco in serata.
Melli chiude subito la saracinesca dietro mentre in attacco Delaney e Hall sbloccano i milanesi nel primo quarto. Il Maccabi si mostra molto nervoso non trovando le sue conclusioni e l’Olimpia allunga con un Mitoglou letale dall’arco mentre Hall si prende la scena in una serata “normale” di Shavon Shields.
Nell’ultimo quarto il Maccabi aggiusta le cifre con Derrick Williams e James Nunnally senza però infastidire i padroni di casa (che si rilassano anche troppo) che vincono 83-72. Le pagelle:

OLIMPIA MILANO

Melli 7,5: generale difensivo, mostra una superiorità non leggibile dalle statistiche. La sua partenza in palleggio nel primo quarto unita alla difesa su Wilbekin in palleggio sono il suo manifesto.

Grant 6: tanta tanta garra difensiva ma in attacco non si sblocca. Non tanto per se stesso ma nella creazione per gli altri. Provato anche insieme a un altro handler.

Rodriguez 7: quando gioca poco è sempre di impatto clamoroso. Assist deliziosi.

Tarczewski 6: tiene bene in difesa e raccoglie rimbalzi di potenza.

Ricci 6: entra, difende, esce.

Moraschini SV

Hall 7,5: capacità di fare tutto su entrambi i lati del campo. Fa sempre impressione vederlo andare al ferro di destro quando lui è mancino.

Delaney 6,5: inizia forte poi rallenta nel gioco. Punti e assist, sta ritrovando condizione.

Mitoglou 8: apre letteralmente la scatola con le sue triple dall’angolo, difende bene e fa il solito lavoro a rimbalzo. Il Forum lo acclama.

Shields 6,5: serata standard in cui si accontenta delle sue giocate ma mette a referto anche 4 assist.

Hines 6: si prende sostanzialmente una pausa con anche qualche errore di troppo.

Datome 6: mette una tripla che sblocca Milano ma sembra davvero indietro di condizione.

 

MACCABI TEL AVIV

Wilbekin 5: trova un paio di conclusioni sensazionali ma finisce li. Ingabbiato.

Evans 5: si sblocca solo alla fine, a giochi chiusi.

Caloiaro 5: offensivamente incide poco anche se fa un discreto lavoro a rimbalzo.

Williams 5,5: cifre eccellenti, a partita ormai in ghiaccio. Mostra i muscoli e prova una rimonta che non si concretizza.

Taylor 5: 15 minuti di poco o niente.

Reynolds 5,5: anche lui aggiusta le cifre alla fine ma nel primo tempo Melli domina su di lui.

Sorkin SV

Dibartolomeo 5: non va lontanissimo dal trilione.

Choen SV

Nunnally 5,5: prova la partita dell’ex ma è impreciso nelle conclusioni, anche se alla fine sono 16

Lessort 5,5: nervosissimo fa una sacco a sportellate portando a casa un buon bottino offensivo ma anche qualche persa banale.

Ziv SV