Euroleague: l’Olimpia Milano torna a vincere e ritrova Daniels, le pagelle

646
Olimpia Milano

Torna a vincere l’Olimpia Milano superando 79-62 la Stella Rossa Belgrado in una partita condotta dal primo all’ultimo minuto.
Il primo quarto è uno splendido monologo di Milano in cui costringe gli ospiti a soli 6 punti grazie a una difesa perfetta e a una circolazione offensiva efficace e all’ottimo inizio di Troy Daniels.
Il gioco si assesta però nei restanti quarti con la Stella Rossa che rosicchia sulle giocate di Mitrovic di fronte a una difesa un po’ rilassata ma gli assist del Chacho tengono lontano i serbi.
Tanto, troppo nervosismo in campo e infatti fioccano gli antisportivi ma una fiammata Olimpia nel quarto finale regala il break decisivo per portare a casa la sesta vittoria in Eurolega, e un primato ritrovato. Le pagelle

OLIMPIA MILANO

Melli 6: in difesa solido come sempre ma anche oggi un po’ troppo falloso (anche se sono fiscali su di lui)

Grant SV siamo al capolinea?

Rodriguez 7: predica pallacanestro e lo dicono i suoi assist. Torna il vero Chacho dopo la brutta serata a Monaco.

Tarczewski 7: Finalmente Kaleb! I falli dei lunghi gli regalano spazio e trova energia in difesa concretizzando tanto anche davanti. Quello di cui ha bisogno l’Olimpia.

Ricci 6: entra difende e spara la sua tripla. Partita omologata.

Biligha SV

Hall 7: altra prova da regista, ne perde offensivamente ma controlla bene il gioco. 6 ottimi assist.

Mitoglou 6,5: trova le sue giocate di energia vicino al ferro, ultime in un paio di momenti di difficoltà.

Daniels 7: benvenuto Troy! Ottimo approccio, mai fermo e prende i suoi tiri. Scalda la mano da fuori e la qualità si vede.

Shields 7: a volte insiste un po’ troppo ma è sempre un rebus per le difese avversarie.

Hines 6,5: anche per lui problemi di falli ma partita in gestione.

Datome 6: qualche tiro dei suoi poi un po’ troppa fatica dietro.

STELLA ROSSA

Lazarevic 6: buon bottino nei minuti a disposizione, la mano c’è.

Wolters 5: ok ci sono gli assist ma davanti deve dare qualcosa di più.

Uskokovic 6: in 16 minuti di gioco trova punti e 5 assist, tutto sommato positivo.

Davidovac 5: TRILIONE!

Mitrovic 7: a tratti incontenibile, prova a riaprirla da solo ma è troppo anche per lui.

Lazic 5: minuti ne ha avuti ma non ha inciso sostanzialmente mai.

Kalinic 5,5: come al solito bravo a scavare nel fango e a innervosire ma non trova continuità.

Dobric 6: mano imprecisa da fuori ma ci prova.

Hollins 5,5: anche lui terribilmente impreciso da fuori con 1/7 dall’arco.

Simonovic SV

Kuzmic 5: non trova i suoi tiri e dietro soffre un po’ troppo.

Zirbes 5: sei minuti inconsistenti.

Dario Destri
Da un decennio abbondante presenza fissa al seguito dell'Olimpia Milano. Tanta Euroleague con due Final Four nel curriculum. Oltreoceano il cuore batte per i Suns, folgorato in gioventù dalle gesta di Steve Nash. Non chiedetemi di Dragan Bender