Eurolega 2020/21: il Power Ranking di Backdoor Podcast

1345
eurolega
Flickr Olimpia Milano

La lunghissima attesa è finita. Questa sera, finalmente, si alzerà nuovamente la palla a due sull’Eurolega, per l’avvio della stagione 2020/21 della massima competizione continentale. Un’annata particolare e non semplice, tra restrizioni, rischi di contagi e palazzetti chiusi o semi aperti, ma la voglia di basket europeo è tantissima. Che lo spettacolo abbia inizio!

Il Power Ranking di Backdoor Podcast:

18. Bayern Monaco – Sembra piuttosto lunga la strada da percorrere per Andrea Trinchieri e per i bavaresi, come mostrato anche nelle poche partite di precampionato. Il coach italiano avrà un lavoro importante per permettere ai suoi di essere nel mischione di centro gruppo.

17. Stella Rossa Belgrado – Un roster quasi completamente nuovo per Sasa Obradovic, con Jordan Loyd come elemento chiave e più di una scommessa. E l’assenza del calorosissimo pubblico, almeno all’inizio, non darà quella spinta in più per cercare le imprese.

16. Asvel Villeurbanne – Poca esperienza a livello europeo per buona parte del roster, anche se ha mostrato qualche segnale interessante in precampionato. Anche coach TJ Parker è un rookie a questo livello e potrebbe pagarne lo scotto, in una lega dove la continuità è un fattore.

15. Zalgiris Kaunas – Partito Jasikevicius, si apre una nuova era per la squadra lituana. Con più di un dubbio ed un po’ di partenze eccellenti, come quella di Ulanovas, nel corso dell’estate. In una nazione dove il basket è religione e non mancheranno comunque le aspettative.

14. Alba Berlino – La formazione tedesca punta ad essere efficace e non solo divertente nella stagione in corso. Ha mantenuto il nucleo della squadra, aggiungendo elementi di talento come Granger e Maodo Lo. Potrebbe essere una delle sorprese della stagione.

13. Panathinaikos Atene – La partenza di Nick Calathes ha rivoluzionato la formazione ateniese, cambiando anche diametralmente gli obiettivi. Ora è una squadra più giovane, con minore esperienza europea e con alcune scommesse, come gli ex milanesi Nedovic e White.