Eurolega: Gist, fallo o non fallo? La decisione che ha segnato gara 4

1288

Il Bayern Monaco ha vinto in rimonta gara 4 mostrando, come dice velatamente il suo allenatore, qualcosa di speciale. I ragazzi di Trinchieri non hanno mai mollato in ogni momento e quando tutto sembrava perso hanno pescato un protagonista speciale in Zipser e la solidità di Lucic. C’è stata però una situazione molto discussa e discutibile che ha indirizzato il finale di partita: il fallo prima assegnato a James Gist e poi cambiato in fallo in attacco a Shields. Noi, con l’aiuto di Silvio Corrias, abbiamo fatto chiarezza sulla regola, come deve essere interpretata e cosa succede in questi casi soprattutto su un campo di Eurolega.

Cosa è successo?

Shields penetra nell’area del Bayern, stacca e va ad appoggiare. Gist arriva per subire lo sfondamento e il verdetto del campo è: fallo in difesa. Qui bisogna far notare la grande scelta di Garcia che fischia si in ritardo, ma è il più lontano di tutti. Rispetta le posizioni e trattiene il fischio per non sovrastare i colleghi, ma poi si prende la responsabilità dando fallo alla difesa in una mossa di grande qualità per permettere di vedere il replay. Gli arbitri si radunano, ma dalle immagini passate in TV sembra non poterci essere evidenza per cambiare la decisione, invece questa immagine fuga ogni dubbio: Gist è chiaramente fuori dal semicerchio.
In questo caso avendo valutato corretta la posizione di Gist, ma avendogli assegnato il fallo in difesa, la correzione che porta al fallo in attacco è corretta.

Gist

La regola

C’è una differenza tra la concezione Fiba ed Eurolega di questo tipo di azioni. Nel regolamento FIBA la posizione corretta difensiva anche nel semicerchio (da parte di un secondo difensore, quindi un aiuto) porta una no-call. In Eurolega, invece, il secondo difensore in aiuto è considerato come non difendente nulla, quindi se il contatto avviene all’interno o calpestando il semicerchio il difensore è sempre colpevole. Questa rientra in una situazione che si può rivedere all’instant replay, indipendentemente che il fallo sul campo sia stato comminato all’attaccante o al difensore. Se l’oggetto del contendere è la posizione dentro o fuori dal semicerchio, in Eurolega la situazione è reviewable, con conseguente possibilità di cambiare. In questa situazione gli arbitri, anzi facciamo Garcia, fanno la cosa giusta e gestiscono al meglio, poi sul fatto che possa essere fallo di Sisko si può discutere, ma stando all’interpretazione del campo possiamo dire che la gestione è stata corretta.