Eurolega: Musa pazzesco e l’Olimpia si spegne nella ripresa, le pagelle

237
Olimpia Milano

L’Olimpia Milano gioca un ottimo primo tempo, ma non capitalizza sulle notevoli percentuali dall’arco (12-16) e chiude con un piccolo vantaggio. Nel terzo quarto l’attacco batte in testa, il Real macina gioco pur senza strafare, ma cavalca un Musa stellare che risolve tante situazioni. Il colpo definitivo arriva con la tripla di Hezonja, la persa di Mitrou-Long e immediata altra tripla di Musa (MVP della partita con 31 di valutazione). Milano non molla fino in fondo, ma pur avendo costruito buoni tiri, nel secondo tempo non ha mai fatto canestro. Finisce 77-83.

Real Madrid:

Abalde 6.5: pochi minuti, ma un ottimo impatto nel primo tempo con 6 punti.

Hanga 6: inviato su Pangos, fa il suo.

Rodriguez 6: nella Chacho night inizia con un paio di canestri poi gioca poco, ma nel finale il recupero per la tripla di Musa chiude i conti.

Hezonja 7.5: essenziale, bellissimo da vedere, un talento pazzesco. Fa tutto nel primo tempo con una scarica di pura classe e chiude a 15 in 20 minuti spendendosi molto bene anche in difesa.

Deck 6.5: si vede sempre relativamente, ma in difesa ha momenti di dominio, nel finale fa le giocate importanti.

Poirier 5: abbastanza assente nei minuti in campo durante il primo tempo.

Cornelie 5: due rimbalzi, un cross e poco altro.

Tavares 6.5: fatica forse più del dovuto vicino al ferro, commette qualche fallo in attacco, ma nel quarto periodo è super e in difesa quando c’è lui si gira al largo.

Llull 5: gioca poco e con relativi risultati.

Yabusele 6: potrebbe fare più male, è tangenziale al match, ma ha imparato a essere comunque solido.

Musa 8.5: partita fantascientifica. 25 punti con 12 tiri, non sbaglia nulla, fa impazzire ogni avversario e il Real va da lui per i canestri che servono. Ah, anche 5 assists.

 

Olimpia Milano

Davies 4.5: molto male contro il tonnellaggio del Real nel finire al ferro. Sbaglia cose non da lui.

Thomas 5.5: inizia male, poi trova un paio di canestri, ma ogni tanto spegne in difesa.

Mitrou-Long 6: cose cattive (due perse subito e la difesa), altre buone (la reazione e i 9 punti nel primo tempo). Serve il suo impatto offensivo per togliere peso da Pangos. Arriverà.

Pangos 7: primo tempo da Pangos versione Zenit. Poi nel secondo tempo il Real prende le misure, ma rimane il faro offensivo.

Melli 6.5: si fa trovare in attacco più come terminale che come costruttore. In difesa sempre essenziale.

Baron 5: sempre battuto in difesa e in attacco quando gli viene tolto il catch and shoot, trova poche alternative.

Ricci 6: impatto di grande quantità. Messina gli riserva diverse “attenzioni” e nel secondo tempo contribuisce molto poco.

Hall 5: non trova ritmo in attacco, in difesa soffre molto Musa. 7 assists salvano una partita incolore.

Hines 5: si è visto pochissimo. Sembra davvero in difficoltà in questo inizio di stagione, non è il solito Hines.

Datome 6: il suo apporto serve e servirà, non ha la continuità difensiva che serve, ma anche lui arriverà.

Voigtmann 5.5: esordisce nel quarto periodo, sbaglia due triple, ma il momento era già difficile.