Eurolega: non finisce la crisi e l’Olimpia Milano cade a Kaunas, le pagelle

284

Ennesima serata nera per l’Olimpia Milano che cade sul campo dello Zalgiris Kaunas 71-62.
Offensivamente l’Olimpia non trova mai il canestro mentre lo Zalgiris corre molto bene (anche in difesa) limitando subito i realizzatori milanesi. Assenze che pesano è vero ma la reattività vista in campo non è accettabile e Evans ci sguazza bruciando spesso la retina in transizione offensiva. Hall litiga con il ferro mentre Mitrou-Long prova a metterci la pezza davanti, ma la sensazione è che non ci sono le alternative per trovare altre soluzioni e alla fine arriva l’ennesima sconfitta che fa preoccupare i tifosi

ZALGIRIS KAUNAS

Evans 8: mattatore di serata, semplicemente incontenibile per la difesa milanese.

Lekavicius 6,5: solido nelle sue giocate, soprattutto in entrata.

Hayes 5: non in partita offensivamente ma a rimbalzo c’è.

Smits 7: subito mette in difficoltà l’Olimpia e a rimbalzo è un fattore.

Krivas SV

Birutis 6,5: poco spazio ma ottimo a trovare punti ai liberi.

Lukosiunas SV

Brazdeikis 6,5: percentuali non eccellenti ma porta il suo contributo.

Disma 6: non c’è offensivamente e fatica a trovare il ritmo.

Cavanaugh 6: solidi sotto i tabelloni anche se litiga con il tiro.

Butkevicius 6,5: si sbatte contro la fisicità milanese.

Ulanovas 5,5: quella mano può sempre far male ma non trova le conclusioni da fuori

OLIMPIA MILANO

Davies 4: impalpabile e nullo offensivamente. Brutto linguaggio del corpo.

Thomas 5: inizia bene a livello di intensità ma commette spesso la scelta sbagliata. Si intestardisce provocando danni

Mitrou-Long 6,5: l’unico che offensivamente ha un qualcosa in più, ma i falli (ingenui) gli tagliano le gambe

Pangos 5: offensivamente porta anche il suo ma anche oggi non ha la squadra in mano e non costruisce niente. Dov’è il Pangos grande playmaker?

Melli  5,5: difensivamente sempre di alto livello ma in attacco non è mai in partita

Ricci 5: ha l’occasione giocando da tre ma troppi falli ingenui e un layup sbagliato che sanguina.

Biligha SV

Hall 5,5: difensivamente vale 8 ma in attacco la situazione è ormai drammatica. Non trova mai il canestro e le difese si adeguano facilmente.

Baldasso 5: chiamato a un livello non suo ma ci prova.

Alviti 6: l’antisportivo è drammatico ma poi si fa trovare pronto con una tripla importante

Hines 4: ci piange il cuore a vedere questo Hines. C’è poca reattività fisica e fa scelte difensive non da lui. È il calo definitivo?

Voigtmann 5: timido, troppo. Non tira male ma passa certe conclusioni che potevano riaprire la partita e questo è grave.