Eurolega: l’Olimpia Milano in scioltezza contro il Baskonia, le pagelle

554

Vittoria in scioltezza per l’Olimpia Milano che supera il Baskonia 89-78.
Tutto facile per l’Olimpia che trova sicurezza difensiva (10 punti concessi nel primo quarto) con Melli a guidare l’attacco con una sicurezza offensiva che mancava da tempo.
Il Baskonia trova punti solo da Costello e Milano allunga con le giocate di Hines (difensive) e le triple del duo Daniels-Hall, con il secondo estremamente incisivo anche in fase difensiva.
Il secondo tempo è tutto un lungo garbage time dove si segnala solo un rientro del Baskonia dopo alcuni errori di Tarczewski, rientro prontamente fermato dal Chacho Rodriguez.

OLIMPIA MILANO

Kell 6: torna dopo l’infortunio e trova minuti di solidità molto ordinati.

Melli 7,5: dominante fin dall’inizio con tiri e rimbalzi. Il Melli extra lusso che si voleva vedere da tempo.

Grant 6: in difesa si spende tantissimo ma in attacco rimane davvero complicato da capire. Perchè non penetra mai al ferro?

Rodriguez 7: inizia in malo modo, come spesso ultimamente, poi si accende con le triple. Chacho a Kaleb però alzala meglio dai.

Tarczewski 5: niente da fare concede 9 punti filati a Costello e Messina se lo mangia vivo.

Ricci 6: difesa difesa difesa.

Biligha 6: entra nel finale e si fa trovare pronto.

Hall 8: forse non ci si rende ancora pienamente conto di che giocatore sia. Eccellente in attacco ma è sublime in difesa. Pazzesco.

Delaney 6: tanti assist a far girare bene la squadra ma è troppo nervoso.

Daniels 6,5: si muove tantissimo senza palla e i compagni lo premiano. Sta trovando continuità ed è il tiratore designato sulle rimesse.

Hines 7,5: Euroleague legend anche oggi. Clonatelo.

Bentil 6,5: solido con la solita energia a tutto campo.

 

BASKONIA

Raieste 6: pochissimo spazio e due punti.

Baldwin 6,5: fa girare bene la squadra ma in attacco è discontinuo, complice la difesa di Milano.

Barrera SV

Sedekerskis 5: mai in partita, non trova lo spazio per incidere.

Marinkovic 5,5: troppi errori al tiro e difesa rivedibile.

Granger 5,5: terribilmente impreciso e ci sta, non ha più la brillantezza di una volta. Ottimo in fase di costruzione.

Fontecchio 5: la difesa di Milano lo chiude bene e lui litiga col ferro.

Enoch 5: anche lui ingabbiato difensivamente.

Costello 7: unico costante offensivamente, sfrutta ogni singola disattenzione e prova perfino a riaprire il match. Però da solo non può fare altro.

Peters 5,5: mai timido però qualche errore di troppo.

Giedraitis 6: discreta partita offensiva ma difensivamente soffre.

Kurucs 4,5: 9 minuti sostanzialmente di nulla.

Dario Destri
Da un decennio abbondante presenza fissa al seguito dell'Olimpia Milano. Tanta Euroleague con due Final Four nel curriculum. Oltreoceano il cuore batte per i Suns, folgorato in gioventù dalle gesta di Steve Nash. Non chiedetemi di Dragan Bender