Euroleague: pagelle di Alba Berlino-Olimpia Milano

122
Flickr Olimpia Milano

Al termine di una partita per ampi tratti brutta e dopo un primo tempo giocato male, l’Olimpia si ritrova e batte l’Alba Berlino 81-78.

Olimpia Milano:

Della Valle 5: Non poteva essere lo stesso del match con il Fenerbahce, ma torna pesantemente sulla terra producendo solo una tripla aperta in 16 minuti.

Micov 6: Non è il miglior Micov della stagione, ma riesce a farsi comunque sentire nel finale con due liberi e un canestro importante.

Biligha n.e.

Gudaitis 5.5: Tanta fatica. Ci sta che la condizione non sia ottimale, prova a fare ciò che può, ma gli manca tanto del suo dinamismo e l’appoggio sbagliato nel primo tempo da sotto lo conferma.

Moraschini 5: Si applica ma produce poco e in attacco è totalmente assente. Da ricordare solo un ottimo tuffo in recupero difensivo nel momento del sorpasso.

Roll 5.5: Viene incenerito da Messina sulla penultima difesa su Siva, non è precisissimo, anche se punisce appena ha spazio dall’arco.

Rodriguez 7.5: I soliti sospetti. Nel primo tempo fatica come tutti, ma nel secondo sbaglia pochissimo, aggredisce quando deve e genera attacco per tutti. Il solito MVP.

Tarczewski 6.5: 7 punti, ma soprattutto i 9 rimbalzi sono un ottimo fatturato per una partita di questo tipo. Qualche sbavatura sugli aiuti, ma si è sentito.

Cinciarini 6: Mette una tripla aperta in un momento importante e dà ancora identità difensiva alla squadra. Il voto va oltre le nude statistiche.

Nedovic 7: Serviva assolutamente qualcuno in grado di punire e lui all’esordio in Eurolega mette la firma su un secondo tempo d’autore, soprattutto dalla distanza.

White 5: Mette una tripla, ma sbaglia un appoggio da un metro nello scellerato primo tempo milanese. Cercasi Aaron disperatamente.

Scola 6.5: Compie due infrazioni di passi che non tanto spesso gli si attribuiscono, ma prima è scialuppa di salvataggio in post quando l’attacco non va, poi confezione qualche ottima giocata in una partita non perfetta, ma molto solida.

Alba Berlino:

Mason n.e.

Siva 7: Tiene a galla i suoi anche nel finale con triple e liberi. Sbaglia la più semplice conclusione dall’angolo che avrebbe potuto cambiare il finale, ma è il leader della squadra.

Giffey 5: Stava per rimettere tutto in gioco con la tripla, ma sino a lì ben poco.

Matisseck 6: In pochi minuti fa il suo e produce quando chiamato in causa.

Schneider 5: Prova piuttosto anonima in sedici minuti di utilizzo.

Hermannson 5: Non è la sua serata al tiro e questo inficia la sua prova, perché l’Alba si basa molto sul perimetro e quando non va tutto si complica.

Orbe 5: Due punti e due rimbalzi in dieci minuti, non può cambiare il match.

Giedraitis 7: Primo tempo in cui è l’MVP per distacco, si perde un po’ nel secondo tempo anche a causa della difesa di Milano, ma assieme a Siva è il faro.

Thiemann 6.5: Prova solida, non necessariamente appariscente ma 7 punti e 5 rimbalzi contro una frontline come quella milanese sono cifre più che valide.

Cavanaugh 5: Sette minuti in campo, 1-3 da tre e praticamente nulla d’altro.

Nnoko 4.5: Se non viene servito in movimento va ben oltre lo scolastico, non trova quasi mai modo di rendersi utile. Partita da dimenticare.

Sikma 6: Sa colpire, forse non lo fa con continuità ma si rende utile a 360° per i suoi…sulla finta al tiro libero sarebbe meglio soprassedere.