Eurolega: le pagelle di Olimpia Milano-Fenerbahce Istanbul

177
pagelle

L’Olimpia batte il Fenerbahce 87-74 sotto i colpi di un Della Valle ispiratissimo e di un Rodriguez imperiale. Questi i voti del match:

Olimpia Milano

Amedeo Della Valle 8.5: Entra presto, si accende con 10 punti nel primo quarto e non smette più. Miglior performance, forse non solo stagionale.

Vlado Micov 6.5: Essenziale. Solo due tiri, ma sette assists, non sporca il foglio e fa ciò che è necessario.

Paul Biligha 6.5: 10 minuti, quasi tutti nel primo tempo ma una presenza notevole con 5 rimbalzi e tanta fisicità.

Riccardo Moraschini s.v.: Gioca solo quattro minuti. Ingiudicabile.

Michael Roll 6: Si vede poco e anche piuttosto male nel primo tempo, ha l’unica fiammata però quando il Fener stava provando a rientrare. Con due triple respinge la rimonta.

Sergio Rodriguez 8: Un piacere per gli occhi e per la sua squadra. Aspetta che la partita arrivi a lui, ma quando si accende domina la scena tra canestri e assists. Non permette mai al Fener di tornare tra solidità e spettacolo

Kaleb Tarczewski 6.5: Gestisce i falli e questa è già una buona notizia. Fa il suo e il rendimento quando c’è Gudaitis cambia in meglio.

Andrea Cinciarini 6: Dà fiato a Rodriguez e mantiene alto il livello perlomeno della difesa.

Luis Scola 6: Senza strafare si mette al servizio della squadra e quel passaggio dietro la schiena…

Arturas Gudaitis 7.5: Bentornato Arturas. Prestazione maiuscola nonostante si veda che per finire al ferro gli manchi ancora qualcosa. La sua presenza, questa volta più offensiva che difensiva, è ciò che serviva all’Olimpia.

Aron White s.v.

Christian Burns n.e.

 

Fenerbahce Istanbul

Leo Westermann 4.5: Non incide da starter e quando rientra non riesce mai a essere produttivo. La sua valutazione lo conferma.

Melih Mahmutoglu 6.5: Fa ciò che serve quando entra ovvero approcciare bene sui due lati del campo. E’ troppo poco per le speranze del Fenerbahce,

Tarik Biberovic 6: Non è colui che deve cambiare il mondo, ma fa il suo quando chiamato in causa.

Kostas Sloukas 5: Si sette assists, ma non è lo Sloukas che conosciamo. Si batte, non molla, ma la sua partita è deficitaria.

Nando DeColo 5: Apre benino in attacco poi sparisce e in difesa è francamente una paga commettendo anche quattro falli.

Derrick Williams 5: Entra tardi nella partita per le rotazioni di Obradovic e, a parte una tonante schiacciata nel primo tempo, si vede ben poco.

Jan Vesely 6.5: Voto più per i numeri che per l’effettivo rendimento nel match. Si ritaglia buoni momenti, ma non è ancora il solito Veselj e la difesa del Fener va di conseguenza.

Muhammed Ali 4.5: Dovrebbe dare carica dalla panchina e invece non riesce mai a cambiare ritmo e a essere incisivo in attacco. Anche lui sembra indietro fisicamente.

Ahmet Duverioglu s.v.: Quattro minuti di presenza impalpabile.

Luigi Datome 5: 20 minuti, 5 punti e 4 falli. Non è la sua partita e appare in difficoltà fisica.

Vladimir Stimac n.e.