EuroLega: Virtus e Bayern danno spettacolo, le pagelle

357
VIrtus

L’EuroLega concede la seconda in casa alla Virtus Bologna per trovare la prima vittoria nella ritrovata massima competizione europea. Questa volta l’avversario è il Bayern Monaco, squadra magari più abbordabile a livello di talento ma con molto esperienza e allenata divinamente.

E’ una Virtus che tiene il punto della partita nei primi minuti, prendendo tanti rimbalzi ma sbagliando anche tante conclusioni facili. L’entrata di Teodosic infiamma il PalaDozza e regala ottime giocate, anche se poi arrivano due palle perse un po’ ingenue. Scariolo inizia poi a cercare un piccolo sotto canestro e costringe Trinchieri al timeout sul 15-9. Il Bayern va piccolo con Gillespie e trova molto più movimento a livello offensivo. 8 palle perse per la Virtus nel primo quarto, anche se chiude in vantaggio per 24-16.

Il secondo quarto si apre con un buon equilibrio tattico, la Virtus rimane bene sui tiratori e il Bayern cerca di coprire i missmatch lasciati nel primo quarto. Con Mannion in cabina di regia la Virtus costruisce leggermente meno e si affida più ai vantaggi creati dal play italiano, in difesa il Bayern lo cerca. Nel finale la squadra di Scariolo si affida di più al gioco in post vista la convivenza tra Jaiteh e Mickey mentre il Bayern infittisce la sua rete di blocchi per servire uscite di Jaramaz e Weiler-Babb. La Virtus perde un po’ il controllo della partita, soprattutto difensivamente, nel finale di quarto e si va al riposo lungo sul 34-32.

Ad inizio terzo quarto il Bayern cerca di portare Lundberg su Rubit per poter calcare il missmatch. Brava la Virtus a cercare di arginare tale soluzione con Mickey. Più avanti nel quarto la Virtus si fa battere abbastanza facilmente sul closeout e soffre un po’ l’attacco avversario. Anche se forza qualche tiro nel finale di quarto è brava a costruire buoni tiri, anche se si fa attrarre nel gioco dalla lunga del Bayern. Con un paio di azioni negli ultimi secondi del quarto la Virtus chiude sul 56-51.

Ad inizio ultimo parziale Scariolo schiera quello che è probabilmente il suo miglior quintetto in questa partita, composto da Teodosic, Pajola, Weems, Bako, Ojeleye. Con le combinazioni tra i due playmaker la Virtus trova una piccola fuga arrivando fino al +11, coadiuvati da un ottimo Bako. Soprattutto in questo parziale si vede quanto sia importante l’impatto difensivo di Pajola su tutta la squadra. Molto brava la formazione di Scariolo a chiudere bene le penetrazioni della compagine avversaria, cambiando bene e non concedendo nemmeno facili triple. Finisce 66-63.

Virtus Bologna

Pajola 6: molto bene, quando lui è in campo la Virtus gira molto meglio. Ormai è scontato sottolineare l’incredibile lavoro difensivo.

Lundberg 6,5: subito due falli ed è costretto alla panca. Nel terzo quarto viene cercato difensivamente ma riesce a trovare diversi punti in transizione. Nel finale aumenta i giri ed in generale trova una buona partita. 13 punti per lui.

Mickey 6: mano fredda ma ha un apporto sicuramente migliore di Jaiteh, col passare della partita trova un buon match e chiude con 7 punti e 10 rimbalzi.

Weems 6: trova buoni punti da catch n’ shoot ma probabilmente questa è la sua dimensione in EuroLega.

Ojeleye 6: fa buone cose su entrambi i lati del campo, si muove bene nelle trame virtussine e non forza.

Mannion s.v.

Belinelli 6: gioca pochi minuti ma di qualità, anche difensivamente, merita la sufficienza.

Bako 6,5: quando entra in campo dona freschezza all’attacco virtussino e velocizza il gioco. bene anche nel terzo quarto. Chiude con 6 punti, 3 rimbalzi e 1 assist.

Camara n.e.

Cordinier s.v.

Hackett 7: è il motore di questa Virtus in tutto, negli ultimi secondi tiene una clinic difensiva e costringe il Bayern al timeout. 8 punti.

Jaiteh 5: non bene in attacco, anche se prende molti rimbalzi.

Teodosic 6: entra e spariglia subito le carte, poi è forse anche troppo aggressivo nei confronti della partita ma in generale trova una buona partita.

Bayern Monaco

Weiler-Babb 7: è naturalmente il faro offensivo del Bayern. 16 punti, 5 rimbalzi, 4 assist e 3 steals.

Walden 5,5: partita abbastanza sottotono.

Winston : buon impatto nel primo quarto, soprattutto in difesa, col passare dei minuti normalizza la sua prestazione ma trova comunque 6 punti, 3 assist e 3 steals.

Jaramaz 5,5: entra, antisportivo e poi rimane sul blocco di Jaiteh e regala tre punti alla Virtus. Negli ultimi minuti tuttavia è decisivo.

Obst 6: partita discreta per lui.

Lucic 7: soprattutto col passare della partita inizia a trovare punti con continuità. Si prende giustamente il suo ruolo anche se sbaglia l’ultimo tiro. 15 punti.

Zipster s.v.

Rubit 5: troppi falli.

Hunter 6,5: approccia subito bene la partita e in generale fa un ottimo lavoro su Jaiteh sotto le plance. sono 5 punti e 9 rimbalzi per lui.

Gillespie 6: molto bene la sua partita, soprattutto a livello difensivo anche se offensivamente fatica.