Europa: delusione Partizan e lo show di Sam Griesel

A un solo giorno dall’inizio della Supercoppa Italiana, in Europa stanno andando in scena  varie competizioni nazionali (e non) precedenti alla prima di campionato. Per una Supercoppa Italiana che ancora non è cominciata, una se ne è già assegnata in Serbia con una grande delusione per il Partizan. Nel frattempo, è inizia la 33esima edizione della Coppa Intercontinentale organizzata dalla FIBA, e Sam Griesel ci ha già fornito una delle prestazioni più interessanti da “scoutizzare”.

Partendo dalla Serbia, come dicevamo prima grande delusione per il Partizan Belgrado. La squadra di Obradovic, infatti, ha perso la finale per la ABA Supercup contro l’SC Derby. Ai bianconeri non è bastata la prestazione da 24 punti di un Kevin Punter strepitoso, che ha chiuso con un 4/6 da tre punti e un 27 di valutazione. Il Partizan, dopo aver sofferto contro gli avversari per tutta la partita, si trovava avanti di 7 punti con 2:51 rimanenti alla sirena finale. Da quel momento, tuttavia, il Derby è riuscito a rientrare in partita, arrivando sotto di 1 a 30” dalla fine.

In uscita dal timeout chiamato da Obradovic, PJ Dozier ha sbagliato la tripla che probabilmente avrebbe messo la parola fine sull’incontro. Dall’altro lato, invece, a 4.6 secondi dal termine Borna Kapusta ha segnato la tripla della vittoria per i suoi. Risultato finale 83-81 per gli underdog, mentre Obradovic in conferenza stampa ha sottolineato come ci sia ancora molto lavoro da fare per i suoi.

Alcuni hanno bisogno di riposare, mentre altri devono migliorare la propria forma fisica per verificare se possiamo utilizzarli per più minuti.

L’altra sorpresa di questi giorni è arrivata invece dalla FIBA Intercontinental Cup. Arrivata alla sua 33esima edizione, la Coppa Intercontinentale raccoglie sei squadre da sei continenti diversi per delle partite da giovedì 21 settembre fino a domenica 24 settembre a Singapore. A partecipare quest’anno sono i campioni della scorsa BCL Telekom Baskets Bonn oltre ai G League Ignite, i Zhejiang Golden Bulls, l’Al Ahly (campione della lega africana), il Sesi Franca (campione della lega sudamericana) e l’Al Manama (campione della lega asiatica occidentale). Le sei squadre sono divise in due gironi: le prime classificate giocheranno la finale per il trofeo, le seconde per il terzo posto e le terze per il quarto e quinto.

Da questa competizione, spesso passata sotto traccia, è arrivata ieri una prestazione straordinaria. Stiamo parlando di Sam Griesel, che ha guidato Bonn alla vittoria contro l’Al Manama. Per chi non conoscesse il giocatore, su questi schermi ne dovreste aver già sentito parlare nel nostro podcast The Process, condotto da Luca Virgilio sui Nebraska Huskers.

Uscito dal college di Nebraska lo scorso anno, Griesel ha firmato un contratto con Bonn e la sua prima prestazione europea non è passata inosservata. Nella gara di ieri, infatti, il club tedesco ha vinto 105-50 contro l’Al Manama e Griesel è stato infermabile. L’ex Huskers ha chiuso la gara con 28 punti e 10 rimbalzi, tirando con un eccellente 6/9 da oltre l’arco. Ovviamente Griesel ha ricevuto il premio di MVP della partita, ma soprattutto ha fatto segnare il proprio nome su molti taccuini degli scout europei.

 

 

Marco Marini
Marco Marini
Marchigiano fuori sede, studio Relazioni Internazionali e nel frattempo mi diletto a scrivere della mia più grande passione: il basket.