Final Eight: Brindisi batte Trieste e vola in semifinale, le pagelle

166
Brindisi
@Backdoor Podcast

Vittoria di squadra per l’Happy Casa Brindisi con 6 uomini in doppia cifra e 93 punti realizzati, priva di Harrison. Trieste non molla e prova diverse volte la rimonta. Finisce 93-81.

Happy Casa Brindisi:

Ousman Krubally 6,5: grande prestazione difensiva, si butta su tutti i palloni e segna 8 punti.

Alessandro Zanelli 6: percentuali non eccezionali dall’arco ma nei momenti di bisogno risponde sempre presente.

Riccardo Visconti 7: ottima la prova del giovane italiano che senza paura si fa valere sia in attacco che in difesa. Mette a segno un 3/3 dalla lunga distanza.

Raphael Gaspardo 8: fa di tutto e di più stasera, quando trova il varco giusto non perdona e difensivamente affronta con il piglio giusto Trieste. Top scorer con 17 punti e 6 rimbalzi presi.

Darius Thompson 8,5: sempre pericoloso con le sue giocate, soprattutto dall’arco e accurato con i suoi assist, che mandano spesso i compagni a canestro. Anche difensivamente fa molto bene.

Riccardo Cattapan: ne

Alessandro Guido: ne

Mattia Udom 9: sempre preciso e puntuale nelle sue giocate offensive, difende benissimo gli avversari e quando c’è da lottare a rimbalzo non si tira indietro. Chiude con 12 punti e 9 rimbalzi.

James Bell 7,5: sia in termini di punti che in fase difensiva. Quando c’è bisogno dei suoi canestri non si fa pregare e quando deve ostacolare gli attacchi avversari non è da meno.

Nick Perkins 6,5: sotto le plance fa valere la sua stazza e il suo fisico mettendo in difficoltà tutta la difesa di Trieste.

Derek Willis 6: non è al meglio causa lombalgia ma prova comunque a scendere sul parquet per aiutare i suoi compagni e fare quello che può.

ALLIANZ PALLACENSTRO TRIESTE:

Andrea Coronica: ne

Hrvoje Peric 5: al neo acquisto manca il ritmo partita ed è quasi sempre fuori giri, fa 4 falli in 8 minuti.

Devonte Upson 6,5: stasera si fa valere nel pitturato più di quanto abbia fatto in passato. A rimbalzo lotta come un leone.

Juan Fernandez 5: si riprende nella ripresa dopo un brutto inizio ma si vede che oggi non è giornata. Conclude la sua gara con 9 punti e 3 assist.

Tommaso Laquintana 5: la sua fisicità non lo aiuta contro i giocatori brindisini. Segna comunque 5 punti e smazza 5 assist.

Marcos Delia 7: sotto canestro fa valere la sua esperienza segnando diversi punti, ma in difesa soffre la fisicità dei lunghi brindisini e va spesso in difficoltà, difendendosi come può. Prova comunque più che sufficiente, chiusa con 12 punti e 8 rimbalzi.

Myke Henry 6: schiaccia, segna, ruba palloni, si sbatte in difesa e prova come può a tenere in partita la sua formazione.

Daniele Cavaliero: sv.

Matteo Da Ros 6: in attacco le sue mani fatate fanno spesso la differenza e nell’altro lato del campo si difende come può. Chiude con 8 punti, 2 rimbalzi e 2 assist.

Milton Doyle 7: quando si accende trova sempre dei punti importanti, doppia doppia da 16 punti e 10 assist.

Davide Alviti 5: la sua assenza nell’attacco giuliano si sente, mentre difensivamente va in sofferenza contro la qualità e la fisicità degli avversari. Chiude con 4 punti, 5 rimbalzi

 

Stefano Marinaro
Nato a Brindisi il 16/07/2002. Fin da bambino coltivo la mia passione per la scrittura e per il basket. Il mio sogno è unire queste due passioni e trasformarle nel mio futuro lavoro. Sono un tifoso accanito della New Basket Brindisi e laureato in Scienze della comunicazione (indirizzo giornalismo, relazioni pubbliche e digital media).