Game of the Week LBA: occhi su Venezia, Virtus Bologna e Trieste

571
Game of the Week

Giro di boa, virtuale a causa dei tanti rinvii, per il campionato di serie A. Quadro già quasi del tutto delineato in ottica Coppa Italia e primi verdetti intermedi.
Per questa puntata non ci siamo soffermati su una sola partita, ma abbiamo pescato clip da tre diversi incontri: Venezia-Reggio Emilia, Trento-Virtus Bologna e Fortitudo-Trieste.
Su il volume e buon divertimento!

A Venezia è stata una battaglia di zone

La Reyer, col recupero progressivo di tutte le assenze patite fin qua, sta piano piano tornando ai propri standard. Vittoria agevole domenica nel posticipo contro una Reggio Emilia incerottata a sua volta, che aspetta gli arrivi di Sutton e Koponen.

E’ stata una partita che ha visto tanta difesa a zona. Un classico per Venezia, con coach De Raffaele che da sempre fa largo uso di tatticismi difensivi per togliere riferimenti agli attacchi avversari, mentre per Reggio Emilia è stata più una scelta obbligata dalle rotazioni molto corte con cui si è presentata in Laguna. Situazione che la Reggiana si è trovata già ad affrontare più volte, va detto.

I risultati sono stati abbastanza diversi. La Reyer ha mostrato una maggiore abitudine a questo tipo di difesa, forzando gli avversari ad attacchi più complicati.

Reggio, invece, dopo un buon inizio, ha subito gli aggiustamenti offensivi di Tonut e compagni. Bravi a trovare le chiavi di lettura per scardinare la difesa di Antimo Martino, in particolare con un uso intelligente dei blocchi sulla palla.

1
2
3
4
Classe 1985, bolognese di nascita. Folgorato da Danilovic, ammaliato da Ginobili, tradito da Abdul Gaddy. Incidente che mi ha portato a valutare le cose in maniera più disincantata. Classico esempio di paziente affetto dal "Disease". La vita è troppo breve per vedere brutto basket ma, se non c'è altro, il campionato ungherese resta un'ottima opzione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

*

code