Giofrè: “Parteciperemo alla Fiba Europe Cup, in LBA obiettivo salvezza”

1044
Simone Giofrè

La stagione appena conclusa è stata archiviata velocemente in casa New Basket Brindisi, con la dirigenza che da subito si è riunita per decidere le sorti della squadra in vista del prossimo campionato. Subito è stato messo in chiaro che il mercato non si sarebbe mosso senza la consapevolezza della propria posizione o meno in Champions League, consapevolezza che è arrivata in modo abbastanza amaro per i tifosi brindisini nei giorni passati. Il direttore sportivo Simone Giofrè ha raggiunto i microfoni di Backdoor Podcast per analizzare la situazione al momento.

Champions League sfumata, ipotesi Europe Cup, Come intacca il budget tale situazione? Si sceglierà in ogni caso il 6+6?

Parteciperemo alla Fiba Europe Cup con grande voglia di far bene come sempre, perchè sappiamo che la proprietà tiene molto alla vetrina europea. A differenza della BCL che prevede buoni premi in denaro, questa seconda coppa della Fiba non ha lo stesso appeal per i club ma è comunque interessante. La formula non cambierà perchè il format della coppa è assolutamente impegnativo quanto quello della BCL.

Con la sola occasione di disputare la Europe Cup come cambiano le situazioni Gaspardo e Perkins?

Non cambiano. Sono due giocatori sotto contratto che siamo felici di avere con noi anche per il prossimo anno. Se poi loro dovessero esercitare le clausole di uscita dai loro contratti, essendo previste, non potremo opporci.

Lucio Redivo ha una opzione sul contratto per la prossima stagione sportiva? C’é già stato un dialogo con il giocatore in questo senso?

Redivo non ha opzioni. Sarà free agent dal 1 luglio e noi al momento siamo concentrati sul rifondare il nucleo di giocatori italiani.

La stagione passata é stata sicuramente complicata in quanto a scelte dei giocatori, anche a causa del fatto che in molti casi non si è potuto viaggiare per osservare i prospetti, dopo una stagione del genere si continuerà a scommettere su giocatori da scoprire o si cercheranno più sicurezze?

No, la stagione non è stata complicata perchè non si poteva viaggiare. La stagione è stata complicata perchè abbiamo avuto un numero elevatissimo di infortuni durante tutta la stagione che hanno portato ad un totale di 62 partite saltate per infortunio da tutti i nostri giocatori. Solo Nick Perkins è stato sempre presente.

Negli ultimi anni quello della salvezza é sempre sembrato un obiettivo conservativo, mentre lo scorso anno ci ha dimostrato quanto i passi falsi siano dietro l’angolo, quali sono gli obbiettivi per la stagione 2022/23, considerando anche che nel mentre verrà probabilmente costruita la New Arena?

La salvezza “deve” essere il nostro obiettivo di partenza. Se ci dimenticassimo da dove veniamo perderemmo la nostra identità e questo non possiamo permettercelo.