Goudelock su Pianigiani: “Tutta la squadra non lo apprezzava”

426
Goudelock Pianigiani

Andrew Goudelock negli scorsi giorni si è raccontato a basketuniverso, parlando della sua carriera in generale. Hanno fatto molto clamore le dichiarazioni che lo stesso Goudelock ha rilasciato sulla sua esperienza milanese e su Simone Pianigiani, suo coach all’Olimpia Milano.

Goudelock che, ricordiamo, a Milano tutti ricordano per “The Block” la stoppata su Domique Sutton che regalò il successo in gara-5 delle finali Scudetto 2018 all’Olimpia Milano, che poi avrebbe vinto quel tricolore con Goudelock premiato MVP della serie.

Sullo Scudetto in maglia Olimpia

“La conquista dello Scudetto con Milano è stato uno dei momenti più belli della mia carriera e, a ripensarci, sembra successo ieri. Il ricordo è ancora vivo nella mia mente. Avevamo una squadra fantastica e piena di talento. Penso che se fossimo stati un anno ancora tutti insieme, avremmo potuto fare grandi cose”.

Sul contratto con Olimpia

“All’epoca il mio contratto era di un anno con opzione per il secondo, ma vincolato alla scelta della società: Milano ha deciso di non rinnovarmi perché durante la stagione avevano già messo sotto contratto altri giocatori e io e Pianigiani non andavamo molto d’accordo“.

Sul rapporto con Simone Pianigiani

“Non ho molti pensieri riguardo Pianigiani. Dico solo che tutta la squadra non lo apprezzava e credo sia stato proprio questo a unirci come gruppo quando ero a Milano., il poco apprezzamento nei suoi confronti ci ha reso più forti. Comunque non auguro del male a nessuno e spero che riesca a girare la sorte a suo favore”.

Stefano Sanaldi
Quello con la palla a spicchi è stato amore a prima vista. Una volta appese le scarpe al chiodo, ho deciso di allenare le nuove generazioni per rimanere in questo fantastico mondo. E poter scrivere di pallacanestro è un piacere e un onore.