Hack a Stat: chi è più Moreyball?

moreyball

Bentornati su Hack a Stat! Nell’odierno articolo andremo ad analizzare la selezione di tiri delle sedici squadre di Eurolega, focalizzandoci poi su chi utilizzi di più il sistema di distribuzione di tiri di Morey. Andiamo!

Daryl Morey è un analista matematico applicato al mondo del basket e general manager degli Houston Rockets. Il suo ingegno ha dato molto al mondo statistico della pallacanestro (per esempio la TS%), ma la sua idea più conosciuta e apprezzata e senza ombra di dubbio la selezione di tiro usata negli ultimi anni alla sua franchigia. Tale impostazione offensiva, ovvero il Moreyball, prende proprio il nome dal suo creatore. Morey ha dedotto statisticamente che i due tiri più proficui e redditizi nella pallacanestro odierna siano il tiro al ferro e i tiri da oltre l’arco. Il motivo è intuibile: il tiro al ferro è la conclusione a più alta percentuale tra tutti i tiri, mentre il tiro da 3 punti è ovviamente quello più “goloso”; Morey ha infatti dimostrato che sia molto più conveniente sfruttare il tiro da 3 punti rispetto a quello dal mid range e questo perché il secondo tipo di conclusione ha percentuali realizzative attorno (se non inferiori) al 50% e quindi, a parità di tiri, una medio-bassa percentuale da 3 punti (33%) garantisce lo stesso numero di punti. Nel basket attuale ci sono tantissimi ottimi tiratori, quindi è ovviamente più conveniente puntare su un tiro da 3 con circa il 35-40% di realizzazione piuttosto che un mid range che oltre la soglia del 50-55% non si possa spingere.

Nella NBA il sistema di Morey è quasi abusato ormai: non sono solo i Rockets ad utilizzarlo, ma anche i Bucks di Giannis per esempio. Ma in Eurolega? Per iniziare osserviamo come le sedici squadre preferiscano tirare, grazie ai dati disponibili su basketballguru:

Nel grafico soprastante ho intersecato il rate (ovvero la percentuale di tiri presi da una specifica zona rispetto ai tiri totali) di conclusioni al ferro e da 3 punti: come lo scorso anno, troviamo Zalgiris e Khimki ai due antipodi. La squadra lituana è quella che tira meno da 3 punti (ma è anche tra le migliori per percentuale realizzativa), mentre i giallo-blu russi utilizzano il tiro da 3 punti per aprire il campo alla loro stella Shved. Tra queste due squadre sono sparse tutte le altre.

Analizzata la selezione di tiro, osserviamo invece come vengano presi i tiri se intersechiamo la somma dei tiri del Moreyball (al ferro e da 3 punti) rispetto a quelli dal mid-range.

Dal grafico soprastante si deduce che il Baskonia sia la squadra più Moreyball, mentre le due greche Olympiacos e Panathinaikos assieme al Buducnost siano le meno Moreyball. Milano e Khimki seguono a ruota la squadra basca.
Ovviamente però considerare solo la shots selection senza prendere in considerazione la percentuale di canestri realizzati rende l’analisi in corso incompleta. Ho perciò pensato di creare una nuova statistica, ovvero il Moreyball Rating, un dato descrittivo che mostra con una unica cifra quanto bene una squadra sfrutti il Moreyball (all’interno della Lega). Non è quindi un dato assoluto, ma descrive il sistema di tiro di una squadra confrontandolo con tutte le altre. Per calcolarla ho trovato i percentili dei seguenti dati:

  • Rate dei tiri al ferro;
  • Percentuale dei tiri al ferro;
  • Rate dei tiri da 3 punti;
  • Percentuali dei tiri da 3 punti;

Per ogni tipologia di tiro si somma a uno il percentile dei due dati e quindi si moltiplicano i due valori ottenuti;per esempio per l’Efes il rim shots factor è ottenuto così: (1+0,33) * (1+0,93). Fatto questo, si sommano i due fattori. Il Moreyball Rating sarà quindi la posizione in classifica di tale risultato. Ho riassunto questi calcoli nella tabella seguente:

Il calcolo ci mostra che il Baskonia sia sì la squadra più Moreyball a livello di shots selection, ma considerando anche le percentuali di tiro scivoli al quarto posto (in altre parole, la squadra di Vitoria ha un Moreyball Rating pari a 4). La squadra davvero più Moreyball è invece l’Efes, la rivelazione di questa Eurolega. Il team guidato da Ataman è composto da una serie di giocatori perfetti per questo stile di gioco e la partenza molto positiva ha creato il giusto ambiente e la giusta mentalità per poter affrontare la stagione al meglio possibile. Subito dietro troviamo invece Milano, anch’essa formata da giocatori pericolosi da oltre l’arco; tale pericolosità garantisce di aprire il campo per le penetrazioni di James, Nedovic e recentemente anche di Nunnally. Ci terrei a sottolineare che tra le prime cinque squadre di Eurolega, solo il Barcellona è attualmente al di sotto dell’ottavo posto nel Moreyball Rating, ovvero il valore medio di tale statistica. Ciò conferma parzialmente come il sistema Moreyball sia effettivamente una impostazione offensiva efficace. Inoltre le tre squadre peggiori nel Moreyball Rating sono in effetti le peggiori anche a livello di classifica generale.

Volendo quindi riassumere tutto in un grafico, possiamo intersecare il rate dei tiri Moreyball con il Moreyball Rating:

Nel quadrate delle squadre più Moreyball troviamo Efes, Real, CSKA e Milano. Queste squadre sono quattro delle prime cinque per Offensive Rating (la quinta è il Fenerbahce, di poco fuori dal quadrante in questione): tutte hanno tale statistica al di sopra dei 120 punti (la sesta è il Baskonia con 116, mentre la media di Lega è 115). Penso che questa sia una ulteriore conferma che il Moreyball è effettivamente una soluzione più che efficace per la fase offensiva; il distacco che queste squadre hanno rispetto anche alla sola sesta squadra oscilla tra i 4 e i 9 punti, differenza che conferma tale fatto.

In conclusione, possiamo affermare come il Moreyball sia un ottimo sistema offensivo, sopratutto nel basket moderno, ricco di tiratori in ogni ruolo. Molti “nostalgici” si lamentano spesso del fatto che oggi si abusi del tiro da 3 punti. Questa analisi penso possa far capire come non si debba parlare di abuso, ma di naturale conseguenza dell’evoluzione del gioco: ci sono molti più tiratori di un tempo e soprattutto ci sono molti più giocatori che sanno mettersi in ritmo per un tiro da oltre l’arco anche dal palleggio. Sfruttare dunque le buonissime percentuali di questi giocatori, non solo garantisce molti punti, ma costringe anche la difesa avversaria ad allargarsi, aumentando lo spazio libero in prossimità del ferro.