Hack a Stat: l’impatto di Nikola Milutinov sul CSKA

391

L’IMPATTO DI MILUTINOV SULL’OFFENSIVE RATING

Dalle frequenze dei play-type offensivi abbiamo dunque constatato come il gioco del CSKA sia cambiato leggermente tra le prime 5 partite e il resto della stagione. Come detto infatti, i putback sono aumentati di poco (e rimangono comunque una situazione di gioco marginale); solo i PNR sono aumentati di un numero consistente di possessi a partita. Itoudis ha quindi aumentato le frequenza di situazioni di pick and roll, ma per il resto il gioco offensivo dei russi e la spartizione dei possessi è rimasta inalterata. Osservando inoltre le percentuali di tiro, non si notano grossi cambiamenti, così come per il ritmo.

Se quindi percentuali e numero di possessi sono rimasti gli stessi, come è possibile che il CSKA sia passato da un Offensive Rating di 109 a uno da 124? Arriviamo quindi al fulcro dell’analisi: Milutinov è uno dei fattori principali di questo incredibile miglioramento statistico. Da quando è in campo, l’Offensive Rebound Percentage del CSKA è passato dal 32% al 39%. In altre parole, nelle ultime partite il CSKA ha catturato quasi metà dei suoi tiri sbagliati! E la maggior parte di essi sono ovviamente presi dal centro serbo. I rimbalzi offensivi, come sappiamo, “annullano” l’errore al tiro e nell’Offensive Rating tale errore non comparirà. Il CSKA quindi, senza stravolgere il suo gioco offensivo, è riuscito ad innalzare la sua efficienza offensiva grazie alle abilità a rimbalzo del centro.
Questo per me è un aspetto da sottolineare: fa capire quando un giocatore forte possa spostare gli equilibri di una squadra con la sua sola presenza.

L’IMPATTO DI MILUTINOV IN CAMPO

Per andare ancora più nel dettaglio, possiamo sfruttare gli ON-OFF calcolati a partire dalle line-up di InStat.

Grazie a questi dati, possiamo notare come, quando Milutinov è effettivamente in campo, l’OR% del CSKA sia del 42%, un numero folle! E ancora più folle è probabilmente la differenza dell’Offensive Rating: con il centro in campo è pari a 128, +21 rispetto ai minuti in panchina. Un dato che mostra ancora una volta come la presenza di Milutinov sia fondamentale per Itoudis e il suo CSKA.

Con questa analisi non ho quindi portato alla luce sconcertati verità o oscuri segreti: sappiamo tutti chi sia Milutinov e quando sia forte su entrambi i lati del campo. Eppure però, la percezione a volte non chiarifica appieno quando un giocatore risultati fondamentale per la sua squadra. E questo è un esempio lampante.

 

1
2
Cappe
Baskettaro a tempo perso, nerd a tempo pieno. Così malato di numeri che se non trovo la statistica che mi aggrada, me la creo da solo [cit.].