Italia, le combinazioni per gli ottavi: è alto il pericolo Serbia

1135
Gli azzurri attendono di conoscere la rivale per gli ottavi (Foto Fiba)

L’Italia ha conquistato la matematica qualificazione agli ottavi di finale di Eurobasket 2022, con l’ottima prova di ieri sera contro la Croazia. Tuttavia, il bel successo contro Bogdanovic e compagni potrebbe non essere sufficiente per evitare il quarto posto nel girone ed il possibile incrocio con la Serbia nella prima gara ad eliminazione diretta di domenica a Berlino.

Le combinazioni per l’ultima giornata

Manca ancora un turno, che si giocherà domani al Mediolanum Forum, con in programma Croazia-Ucraina (ore 14.15), Grecia-Estonia (ore 17) e Italia-Gran Bretagna (ore 21). La partita centrale non ha alcuna valenza, visto che gli ellenici sono già primi nel girone e gli estoni eliminati, mentre le altre due gare decreteranno le posizioni dal secondo al quarto posto.

I ragazzi di Pozzecco scenderanno già in campo con il destino deciso, quasi sicuramente. Non possono più arrivare secondi, mentre per arrivare terzi devono sperare in una vittoria dell’Ucraina o in una della Croazia con 18 o più punti di scarto (in questo secondo caso sarà fondamentale anche la vittoria degli azzurri nell’ultimo turno). Altrimenti, chiuderanno il girone al quarto posto. Il tutto per via della classifica avulsa e, soprattutto, per la brutta e pesante sconfitta di 11 punti contro l’Ucraina.

Chi sfideranno agli ottavi?

L’Italia affronterà negli ottavi la prima o la seconda classificata del Girone D, che vede attualmente la Serbia al comando (4-0) e la Polonia (3-1) alle spalle. Le due squadre si affronteranno domani sera: chi vince sarà prima e affronterà la quarta del girone degli azzurri. In corsa per il secondo posto (nel prossimo turno contro la terza del girone del Forum), invece, ci sono anche Israele (2-2, vs Rep.Ceca) e Finlandia (2-2, vs Olanda).

In caso di vittoria della Polonia, saranno i polacchi ad essere primi ed i serbi secondi. Se vince la Serbia, Jokic e compagni vinceranno il girone, mentre il secondo posto se lo giocheranno le tre squadre, in base anche ai risultati delle altre partite. Dovessero arrivare tutte e tre appaiate, quindi con successi per Israele e Finlandia, sarebbe quest’ultima a chiudere al secondo posto, visto il +28 complessivo nella classifica avulsa.

Per Melli e compagni è, dunque, molto alto il rischio di un incrocio contro la Serbia, nel remake del preolimpico, ma questa volta con uno Jokic in più dall’altra parte. Una sfida sulla carta quasi impossibile, anche per la voglia dei serbi di rivincita, mentre le sfide con una delle altre tre possibili rivali sarebbero molto più abbordabili. Seppur di certo da non sottovalutare.