Italia, la rimonta non basta e fa festa l’Estonia: le pagelle

321
Un grande Michele Vitali non basta agli azzurri (Twitter Italbasket)

Cade per la prima volta l’Italia nelle qualificazioni ad Eurobasket 2022, a cui gli azzurri sono comunque già qualificati come paese ospitante. Dopo il successo di ieri, la squadra di Sacchetti gioca tre quarti pessimi, in particolare a livello difensivo, e sprofondano anche a -22, poi mettono in piedi una clamorosa rimonta e portano l’Estonia al supplementare, con un canestro di Spissu a pochi secondi dalla sirena finale.

Nonostante un superlativo Michele Vitali, però, la Nazionale perde la mano da fuori, non trova praticamente più la via del canestro ed i baltici riescono a portare a casa un successo (105-101) per loro fondamentale nella corsa alla rassegna continentale. Trascinati da un inarrestabile Kostar (32 punti con 15/22 dal campo) e con canestri chiave degli ‘italiani’ Treier e Drell.

Estonia-Italia | Le pagelle

Della Valle 5 – Non riesce ad incidere nei momenti in cui è in campo, pur guadagnandosi un paio di falli.

Spissu 6 – Fatica per tre quarti, poi nel finale è uno degli artefici della rimonta, trovando anche il canestro che vale il supplementare (sul qualche anche il libero supplementare non sarebbe stato certo scandaloso).

Candi 5.5 – Buona personalità in attacco, dietro fa però molta fatica.

Baldasso 6 – Conferma di essere un giocatore su cui è possibile fare affidamento, anche se non manca qualche passaggio a vuoto difensivo anche a lui.

Tessitori 5 – Dopo la grande prova di ieri, questa volta va in grandissima difficoltà contro Kostar e viene limitato anche in fase offensiva.

Ricci 6.5 – Altra prova di grande sostanza per il giocatore della Virtus, continuo in attacco e meglio di altri in difesa, dove comunque c’è qualche distrazione.

Spagnolo 6.5 – La faccia tosta ed il carattere con cui resta in campo nel periodo della rimonta fanno davvero ben sperare per un futuro importante.

M.Vitali 7.5 – Se l’Italia ha una chance è merito quasi esclusivamente suo. Non solo per i 24 punti, 9 rimbalzi e 5 assist, ma per la grinta ed il carattere messo in campo.

Zanotti ne

Alviti 6.5 – In campo nei momenti migliori dell’Italia, compresa la rimonta finale.

Akele 5.5 – Inizia con buon piglio, poi si perde un po’ nel corso della partita.

Procida sv – La gioia dell’esordio in maglia azzurra.