L’Italia c’è e cade solo in volata con la Francia: le pagelle

1616
Simone Fontecchio
Simone Fontecchio a nell'amichevole contro la Francia (Twitter Italbasket)

La strada verso Eurobasket 2022 inizia con note positive per l’Italia di Gianmarco Pozzecco. Gli azzurri vengono sconfitti solamente al supplementare (78-77) dalla Francia, una delle favorite per la vittoria finale a settembre. Decidono i lunghi francesi nel prolungamento ed un paio di errori azzurri, con una forzatura di Mannion, ma non è il risultato ad essere in primo piano in questi test, bensì una squadra apparsa brillante per almeno un tempo. Poi l’Italia ha pagato un po’ di stanchezza per il lavoro in ritiro, ma è stata capace di portare i galletti all’overtime. Nonostante percentuali deficitarie, pur in numerose situazioni con buoni tiri. Frutto di gambe naturalmente non brillanti, post ritiro a Pinzolo.

È ancora una volta Simone Fontecchio il grande protagonista azzurro della partita, ormai entrato in un’altra dimensione della sua carriera, ma arrivano note positive da più di un giocatore: da un Mannion apparso ritrovato (nonostante gli errori finali) alla discreta regia di Spissu, passando per la consueta solidità di Melli ed un Gallinari grande protagonista nel finale. Sono rimasti fuori Della Valle, Baldasso e Petrucelli: per quest’ultimo si è chiusa l’avventura in questa estate azzurra.

Italia-Francia | Le pagelle degli azzurri

Della Valle ne

Spissu 6 – Un bel primo tempo, soprattutto per come ha guidato la squadra, nella ripresa fa un po’ più di fatica, con una Francia diventata più aggressiva.

Mannion 6 – Sembra aver ritrovato un po’ di smalto della scorsa estate. Il primo tempo è da vero Mannion, poi un mix tra alti e bassi. Mezzo voto in meno per la brutta forzatura nel finale del supplementare.

Biligha 6 – Grande energia e schiacciata da highlights appena entrato, prende anche un paio di rimbalzi di energia. Poi, ovviamente, va in difficoltà contro i centimetri di Poirier e Gobert.

Tonut 5.5 – Piuttosto freddo in attacco, a parte due canestri di fila, dietro si sbatte. Ma la condizione è destinata a crescere.

Gallinari 7 – Tre quarti appannati, con errori al tiro e non così coinvolto. Nel quarto periodo, però, mette in mostra il suo talento e, quasi da solo, tiene a contatto l’Italia.

Melli 6.5 – Solito gran lavoro dietro su Gobert, cattura 7 rimbalzi e serve anche ben 6 assist, fatica in attacco con un po’ di errori al tiro. Un po’ stanco nel finale.

Fontecchio 7.5 – Ormai è diventato uno dei leader di questa Nazionale. Giocate di talento, grande fiducia e fa canestro molto spesso.

Tessitori sv – Pochi minuti in campo.

Ricci 6 – Sbaglia molto al tiro, però è aggressivo dietro e non rinuncia alle conclusioni che deve prendere.

Baldasso ne

Polonara 5.5 – Anche per lui c’è un po’ di fatica, deve trovare la brillantezza, dopo il lavoro in ritiro.

Pajola 5 – Sempre in campo come ‘supporto’ del play, fa fatica e non riesce ad entrare in partita.

Datome sv – Pochissimi minuti sul parquet. Ma non è lui che il Poz deve conoscere.

Petrucelli ne